Alla riserva Zompo lo Schioppo l’oscar dell’Ecoturismo 2018 per il Festival Ambient’Arti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Morino – Un riconoscimento importante per il lavoro svolto, ma anche uno stimolo a fare sempre meglio nel rispetto dell’ambiente. Questo lo spirito della riserva regionale Zompo lo Schioppo di Morino alla luce dell’illustre premio che verrà consegnato all’interno della Fiera BTO di Firenze. I riflettori di Legambiente e Federparchi si sono accesi sulle aree protette che si sono distinte per attività di buona fruizione turistica del loro territorio. A rapire lo sguardo attento dei giurati è stata la XV edizione di Ambient’Arti, fortemente voluta dal comune di Morino, con la direzione artistica del Teatro Lanciavicchio.

Quest’anno, il progetto è stato sostenuto anche dalla Dmc Marsica e dalla Cooperativa Dendrocopos che ha fornito il supporto logistico. Il festival “Ambient’Arti” verrà premiato domani, giovedì 30 novembre, a Firenze nella Fortezza da Basso, all’interno del BTO – Buy Tourism Online, la manifestazione, giunta alla sua decima edizione, ospita le soluzioni e i confronti più avanzati in materia di nuove frontiere del turismo.

Il Festival di Teatro Ambient’Arti nella riserva e nel borgo di Morino Vecchio è un evento annuale che si organizza nel mese di Agosto per rianimare il borgo abbandonato dopo il terremoto della Marsica del 1915 che diventa il protagonista della manifestazione mostrandosi in tutto il suo splendore”, hanno scritto Sebastiano Venneri, responsabile nazionale di Legambiente Turismo e Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Aree protette e biodiversità, “spazio scenico per eccellenza, da vivere in modi diversi in funzione delle sue tante potenzialità.

La chiave di lettura e filo conduttore della manifestazione diventa il tempo che passa, i tempi diversi che sono stati, e che verranno rievocati attraverso istallazioni sonore, videoproiezioni, performance, spazi vivi da vivere e rivivere”. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Morino Roberto D’Amico, dal direttore della riserva, Rita Rufo e dal presidente della Dmc Marsica, Giovanni D’Amico che hanno lavorato sinergicamente per offrire un prodotto valido e in grado di mostrare una sfaccettatura diversa del territorio ai tanti visitatori arrivati a Morino per l’occasione. La Riserva anche in questo periodo di bassa stagione sta registrando un buon numero di presenze, infatti in questi giorni ci sono stati diversi gruppi di studenti provenienti dal centro Italia.




Lascia un commento