Accusato di ‘Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità’, assolto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano  – E’ stato assolto dal Giudice del Tribunale di Avezzano, Gaetano Tanzi, perché il fatto non sussiste. I fatti risalgono al giugno del 2014 quando K.M., 39 anni di origine marocchina, era stato coinvolto in un incidente stradale. A quel punto, gli agenti della Polizia Stradale di Avezzano sono giunti per i rilievi ed hanno rilevato che l’uomo era sprovvisto di documenti.

A quel punto, è stato condotto in Commissariato dove è emerso che il marocchino non aveva permesso di soggiornare sul territorio. Così, l’uomo è stato invitato a presentarsi il giorno seguente in Commissariato per formalizzare la sua permanenza irregolare sul territorio, ma non si è presentato e per questo motivo è stato denunciato con l’accusa di ‘Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità’ (650 cp).

Finito davanti al Giudice del Tribunale di Avezzano, però, l’uomo è stato assolto con formula piena. Il magistrato ha accolto la tesi difensiva dei legali del 39enne, gli avvocati Luca e Pasquale Motta, ritenendo non configurabile il reato contestato all’imputato perchè per conseguire l’espulsione di uno straniero presente illegalmente sul territorio l’ordinamento giuridico prevede un apposito procedimento non sostituibile con atti diversi.




Lascia un commento