Si libera di cellulare e carte di credito e fugge nella boscaglia. Scattano le ricerche di un 46enne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Chieti, 29 giugno 2017 – I tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, insieme al personale della Polizia di Stato, stanno cercando un 46enne di Castelfidardo (An).

L’uomo si è allontanato dal luogo di lavoro intorno alle 23.40 di ieri e non ha fatto più ritorno a casa. A dare l’allarme è stata la compagna, intorno alle 18,00 di oggi.

Dopo aver individuato la sua vettura grazie al Gps integrato, nei pressi del centro commerciale Megalò a Chieti Scalo, gli agenti di polizia hanno poi individuato l’uomo, che dopo essersi liberato di cellulare e carte di credito, è quindi fuggito nella boscaglia del vicino Parco Fluviale del fiume Pescara.

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico, attivati dalla Prefettura di Chieti intorno alle 20,00, stanno perlustrando le sponde del fiume con l’aiuto anche di una squadra cinofila. Concessa anche l’autorizzazione per il volo notturno del drone provvisto di termocamera.




Lascia un commento