Santilli incontra estetiste e parrucchieri “Capisco che ci sia rabbia, aumenteremo i controlli per chi pensa di essere più furbo”

Celano – Il sindaco Settimio Santilli ha incontrato estetiste e parrucchieri ancora fermi,  gli ultimi a poter riaprire i propri saloni per l’emergenza coronavirus, “capisco che ci sia rabbia ed amarezza, è fisiologico e comprensibile, ci sarebbe da meravigliarsi del contrario” dichiara il sindaco Santilli.

“Dobbiamo tutti assolutamente pensare che chi sta facendo scelte per la collettività, le sta facendo per il nostro bene, non per far un dispetto a questo o a quell’altro. Non ho mai visto risolvere i problemi dalle polemiche, dalle chiacchiere e dalle critiche. C’è da capire insieme come venirne fuori al meglio, dando ognuno il suo contributo, anche minimo. Anche in una situazione così drammatica in ogni categoria c’è chi pensa di essere più “furbo” degli altri, e chi ne fa uso, in spregio ad ogni rispetto delle regole, sottolinea il sindaco, chi fa il “furbo” e chi fa uso del “furbo” sono allo stesso livello; parlo in questo caso di pseudo parrucchieri o estetisti che vanno in giro per le case in barba al rispetto di ogni regola, igiene e sicurezza dal contagio. Aumenteremo i controlli anche per voi, soprattutto per voi. Le maglie si stanno stringendo intorno a voi”.

“Bisogna fidarsi invece di chi ora, anche nelle stesse difficoltà economiche del “furbo”, vi dice di NO! E’ un professionista, e’ una persona onesta, e’ una persona seria che sta ingegnandosi al meglio per ridarvi la sua professionalità, ma che ora è fermo perché è conscio che se ne viene fuori solo se TUTTI RISPETTIAMO LE REGOLE!
Professionisti, perché in questo termine e’ racchiusa la differenza dai “furbi”, proprio ora dovete avere ritmo nella mente, dovete ingegnarvi ed essere positivi e propositivi”.

“Io sono convinto, conclude il sindaco, che ne avete la capacità, la caparbietà, LA PROFESSIONALITÀ, la voglia, l’orgoglio. Riprenderete il vostro lavoro meglio di prima e sarete apprezzati più di prima. E in più, NON SIETE SOLI!”