Opoa Marsia rileva la struttura ex Pittini-Maccaferri di Celano Ciaccia e D’Apice: “opportunità per l’intero Abruzzo”

L’Opoa Marsia, la più grande organizzazione di produttori della piana del Fucino, ha acquisito una delle strutture più importanti dell’intero territorio marsicano: l’ex officina Pittini-Maccaferri di Celano, 25 mila quadrati che permetteranno di conseguire risultati ancora più soddisfacenti nel futuro per la valorizzazione delle eccellenze del territorio, e quindi, per dare nuova linfa all’economia e all’occupazione dell’intero Abruzzo.

Dopo una lunga trattativa e un sostanzioso investimento, l’Opoa Marsia entra di diritto tra le aziende più importanti della zona. L’obiettivo“, afferma amministratore delegato della società, Fabio Ciaccia,è quello di diventare il punto di riferimento non solo per i soci ma anche per le restanti produzioni del nostro territorio, attraverso informazioni costantemente aggiornate sull’andamento delle
quotazioni anche attraverso i social network. Il progetto è grande ed ambizioso, illustreremo i dettagli appena possibile”. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente della società. ”Nel 2020″, dichiara Luigi D’Apice, “l’azienda è stata la quinta per fatturato nell’intera provincia dell’Aquila. Speriamo che questo investimento porti un ulteriore valore aggiunto alle produzioni, incrementando allo stesso
tempo i livelli occupazionali nell’area marsicana”.

Per l’acquisizione dell’ex officina Pittini e Maccaferri e la riconversione del sito l’azienda Opoa Marsia investirà una decina di milioni di euro.