Oggi è la Giornata Mondiale dell’Endometriosi, il Comune di Ovindoli illumina di giallo l’arco di ingresso al borgo



Ovindoli – Oggi, 28 marzo, è la Giornata Mondiale dell’Endometriosi, una giornata particolare attraverso la quale si vuole porre l’attenzione su una malattia che può essere fortemente invalidante per le donne che ne soffrono. Il Comune di Ovindoli, in forma di adesione alla Giornata Mondiale dell’Endometriosi, ha deciso di illuminare di giallo l’arco che è posto all’ingresso del paese vecchio.

L’endometriosi è una malattia cronica e progressiva, che colpisce donne in età fertile ed è caratterizzata dalla presenza e dalla proliferazione di tessuto endometriale al di fuori della cavità uterina. I sintomi più frequenti sono mestruazioni dolorose, dolore pelvico cronico, dolore durante la minzione, sintomi gastrointestinali, dolore ai rapporti sessuali, affaticamento. Questi sintomi rendono difficile la diagnosi in quanto sono comuni anche ad altre patologie. L’endometriosi è una delle cause più note di infertilità. Ne consegue che questa malattia può avere importanti ripercussioni sul benessere psicofisico delle donne che ne sono affette e sulla loro qualità di vita.

È considerata una malattia di rilevanza sociale in quanto, nelle forme più severe, la sintomatologia e i disturbi limitando la produttività lavorativa delle donne che ne sono affette. Dunque si tratta di una patologia da considerare con attenzione, dal momento che solo una bassa percentuale di donne che ne soffre sa di esserne affetta. La diagnosi, infatti, arriva spesso dopo un percorso lungo e dispendioso, il più delle volte vissuto con gravi ripercussioni psicologiche. I medici di medicina generale e i ginecologi sono le figure strategiche per una pronta diagnosi e per il trattamento.



Leggi anche