Minaccia la zia per avere i soldi:”Ti faccio a pezzettini”. Condannato per tentata estorsione

Carsoli – Continue richieste di denaro alla zia accompagnate dalla minaccia di farla a pezzettini, di spaccarle la faccia e i denti. Il tribunale di Avezzano ha condannato a 2 anni e 4 mesi, oltre che a 2000 euro di multa, un 34enne residente a Carsoli per tentata estorsione ai danni di zia e nonno.

Secondo l’accusa, sostenuta dal PM Andrea Padalino, A.G. minacciava la sorella di sua madre per ottenere dei soldi. Le somme di denaro, d’importo variabile ma sempre di alcune centinaia di euro, appartenevano al nonno materno, ma per volere di costui erano gestite dalla figlia, zia del giovane.

Il 34enne chiedeva continuamente a questa di consegnargli i soldi, minacciando, in caso contrario, di spaccarle la faccia e i denti, di ucciderla e di farla a pezzettini. Le parti offese erano assistite dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.