Mazzocchi e Alfonsi: Strade provinciali e Cintarella, uno sforzo in più



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sollecitiamo il report richiesto al presidente per i lavori programmati dalla provincia in vista dell’inverno e soprattutto che si facciano i lavori di manutenzione e segnaletica orizzontale nelle strade provinciali che come la Marruviana sono molto trafficate e dunque pericolose.
A proposito di pericolo, ad un anno dall’accordo condiviso in consiglio provinciale, non è affatto esaustivo quanto realizzato per la Cintarella poiché come è evidente non è stato raggiunto il livello di sicurezza auspicato. Più volte abbiamo detto che la regione avrebbe dovuto completare l’assegnazione delle somme derivanti dalle economie di opere della provincia. E per questa della Cintarella abbiamo sempre sottolineato in tutte le sedi che è possibile arrivare ad una somma di euro 893.000 totali. Ma questo è un atto di buona volontà della regione, nell’ottica della sicurezza di una strada percorsa da migliaia di utenti.

I lavori a metà non servono a nessuno, anzi come si vede da una ridicola segnaletica orizzontale intermittente, aggravano la situazione e dover continuamente elemosinare alla regione per risorse che sono dovute è oltremodo umiliante. Chi è al comando della regione si metta la mano sulla coscienza perché nel 2016 non si possono realizzare questi lavori mediocri. Anche per rispetto di coloro che lì hanno perso la propria vita.




Lascia un commento