mercoledì, 3 , Marzo

Incendio a Pescina circoscritto e spento, allerta sulla zona per rischio focolaio

Il sindaco di Pescina, Mirko Zauri, rende noto che dopo l'ennesimo incendio verificatosi ieri, per il quale aveva espresso la sua indignazione in un...

Prima pagina

Mario Casale (Articolo 1), si infila nella polemica a mezzo stampa fra Verdecchia e Lanciotti

Avezzano «Osservo che il consigliere di maggioranza avv. Verdecchia, si è ritagliato il ruolo di commissario della maggioranza apartitica e qualunquista dell’attuale sindaco della città di Avezzano. Rimbrotta costantemente il consigliere Lanciotti per l’insofferenza mostrata nei confronti delle prudentissime iniziative del sindaco in materia di sanità territoriale.» Così Mario Casale nel suo comunicato stampa

«È sotto gli occhi di tutti.» aggiunge l’esponente di Articolo 1 «Il degrado e la grande preoccupazione dei cittadini. Il commissario consigliere dice di non voler sottrarre tempo prezioso alla sua attività professionale ma poi cede e ironizza incautamente sulla giovane età del consigliere Lanciottie continua.

«E meno male che esiste ancora qualche giovane che non si lascia ingabbiare dai diplomatismi del politichese giuridico e non. Per altro i trascorsi politici moderati, molto moderati, del commissario, bonariamente, s’intende, non giustificano una levata di scudi così perentoria, a meno che non abbia la delega del sindaco a rispondere alle osservazioni pertinenti e impertinenti di un consigliere di opposizione.»

Quindi la chiosa finale con l’invito a partecipare al Sit-in sulla sanità.

«Francamente preferirei vedere l’avv. Verdecchia alla manifestazione sulla sanità e accentuare insieme, le iniziative per far uscire il territorio da una difficoltà così grande. Per esempio, potremmo chiedere a gran voce, tutti, le dimissioni del manager della Asl1 e del Presidente della Giunta Regionale per il caos in cui ha trascinato gli abruzzesi, e magari, chiedere il commissariamento della sanità abruzzese. In questo caso il “commissario” sarebbe dovuto.»

Ultim'ora