13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona il 18 Luglio 1888: per la prima volta il treno attraversò la Marsica
Inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona il 18 Luglio 1888: per la prima volta il treno attraversò la Marsica
Marsica – L’inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona nel 1888 fu un evento di grande importanza per l’Italia perché segno un passo fondamentale nello sviluppo delle infrastrutture di trasporto del...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » Le voci che hanno creato il mito della “Corsa Rosa” al Castello Orsini di Avezzano per il convegno “Giro d’Italia e Rai”. Il racconto della manifestazione sportiva che ha unito il Paese

Le voci che hanno creato il mito della “Corsa Rosa” al Castello Orsini di Avezzano per il convegno “Giro d’Italia e Rai”. Il racconto della manifestazione sportiva che ha unito il Paese

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Luigi Iacoboni
Luigi Iacoboni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Livia Di Pasquale
Livia Di Pasquale
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Pietrangeli
Angelo Pietrangeli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Pietro Mazzulli
Pietro Mazzulli
Vedi necrologio

AVEZZANO – È stata una mattinata di ricordi, di emozioni e di voci familiari che hanno ricordato a tutti i presenti momenti che, in un modo o in un altro, hanno segnato un giorno, una fase, un istante della propria esistenza.

Le “voci” del Giro d’Italia, quelle che per radio prima e poi per televisione, hanno raccontato la storia di una corsa che, oltre a grande manifestazione sportiva, ha avuto il merito di unire un paese diviso.

Questa mattina, dalla 10, infatti, nel Castello orsini di Avezzano, nell’ambito del calendario di appuntamenti che precedono la partenza della IX tappa della “Corsa Rosa” 2024, da Avezzano a Napoli, il 12 maggio prossimo, si è tento il convegno “Giro d’Italia e Rai – Prove Tecniche di Trasmissione”, la narrazione dello sport che ha nito il paese. Etica della cronaca sportiva.

I lavori sono stati aperti dal saluto istituzionale del coordinatore del Comitato Tappa, nonché Vicesindaco di Avezzano, Domenico Di Berardino.

Quindi, si sono succeduti gli interventi di Alessandro Fabbretti, giornalista, caporedattore centrale Rai, ma soprattutto una delle voci storiche del Giro d’Italia; Davide Cassani, ex campione di ciclismo e protagonista di tanti Giri, ora apprezzato commentatore della corsa; Antonio Monaco, giornalista di Rai Abruzzo; l’abruzzese Vittorio Marcelli, ex campione di ciclismo e infine Cristiano Taccone, figlio di Vito Taccone, leggenda del ciclismo marsicano e nazionale.

Presente alla manifestazione tenutasi al castello orsini di Avezzano, la europarlamentare abruzzese, Elisabetta De Blasis.

Alessandro Fabbretti ha fatto rivivere momenti entusiasmanti da tanti giri ed ha sottolineato come dal 1953, grazie alla Rai e ai suoi giornalisti e tecnici validissimi, arrivano in diretta, le immagini nelle case degli italiani, e non solo, grazie alla Rai. 

Nessuna televisione trasmetteva le immagini in movimento, ha ricordato, ed ha parlato poi della “motocronaca”, ovvero la cronaca della tappa in diretta, sulla motocicletta, dove giornalista e operatore inviano le immagini commentate dal vivo della corsa.

“La Rai ha fornito il racconto del Giro nel tempo, ha detto Cassani: «Ho cominciato con il maestro Adriano De Zan. Una delle prime cose che mi ha insegnato è che per dire 10 cose ne devi sapere 100.

Mi portava a vedere i musei e i castelli del territorio. La televisione – ha proseguito Cassani – ha cambiato le corse. Prima la trasmissione riprendeva gli ultimi 50 km. Adesso la televisione trasmette dal 1° all’ultimo chilometro e ci si dà battaglia dal promo all’ultimo km. Sono corse più tirate. 

Prima non potevi essere smentito su ciò che dicevi. Ora, al contrario, con la moderna tecnologia, chi ti ascolta può verificare quello che hai detto e commentare».

Cristiano Taccone ha ricordato i tempi dell’indimenticabile “Processo alla Tappa” dove papà Vito, Il Camoscio d’Abruzzo” con Sergio Zavoli dettero vita interviste e commenti indimenticabili. Cristiano Taccone ha ricordato, commosso, Adriano De Zan e il suo stile, dicendo che oggi quello che è cambiato è l’avvento dei social. Fare il commentatore della Rai oggi, secondo Taccone, è più difficile.

Tonino Monaco, giornalista sportivo e di Rai Abruzzo, avezzanese doc, ha voluto raccontare un episodio della sua carriera professionale, simbolo della meticolosa professionalità della Rai, pur passando dalle biciclette al calcio. «Al mio primo mondiale di calcio – ha detto – i responsabili della produzione Rai e della redazione sportiva mi fecero vedere Iran-Angola per 10 volte. Volevano, ed avevano ragione, che sapessi tutto quello che c’era da sapere per la prossima partita».

Un emozionato Vittorio Marcelli ha infine ricordato i suoi 7 campionati del mondo di ciclismo: «Ne ho corsi 5 da dilettante e con la mia maglia azzurra ho sempre cercato di dare tutto».

A conclusione del convegno, tantissimi dei presenti hanno voluto fare la foto accanto al trofeo “Senza Fine”, simbolo della vittoria del Giro d’Italia.

PROMO BOX

FB_IMG_1716223877738
pietrucci-pierpaolo
WhatsApp Image 2024-05-20 at 12.48
60 mila prodotti contraffatti finiti sotto sequestro grazie alle indagini eseguite dalle Fiamme Gialle
Pescasseroli si prepara alla magnifica infiorata del Corpus Domini, i lavori prenderanno il via il 1° Giugno
Cammino dell'Accoglienza, 3 giorni di trekking dalla Valle Roveto ad Avezzano attraverso la montagna di Luco e la cresta del Salviano
L'antica Torre medievale di Collarmele è interessata da lavori di manutenzione straordinaria
Avezzano si prepara a commemorare le circa 100 vittime civili del bombardamento del 1944
Comune di Capistrello
Lavoro agricolo di qualità e lotta al caporalato: istituzione della Sezione Territoriale della rete nella provincia dell'Aquila
Alone luminoso intorno al sole: il particolare fenomeno ottico in una foto di Arturo Di Felice
Diversi atti vandalici registrati a San Benedetto dei Marsi, sindaco Cerasani: "Abbiamo raggiunto il limite, faremo denuncia"
IMG-20240520-WA0003
Il 20 Maggio è la Giornata Mondiale delle Api, fondamentali rigeneratrici di biodiversità
FIAB L’Aquila "Più Bici in Città" propone la Pedalata per Alfonsina Strada, in memoria dell'impresa al Giro d'Italia 1924
Il trasaccano Biagio Venditti protagonista, insieme a Diego Abatantuono, del film "L'ultima settimana di settembre"
Cammino dei Briganti
FB_IMG_1716189675115
Nuova opera street art a Pescocanale, il Comitato Feste 2023 regala un murale dedicato ai migranti
WhatsApp Image 2024-05-20 at 08.28
688A1481-1536x1024
Sandro Di Addezio, presidente UNPLI Abruzzo
valle
WhatsApp Image 2024-05-19 at 19.18

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Luigi Iacoboni
Luigi Iacoboni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Livia Di Pasquale
Livia Di Pasquale
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Pietrangeli
Angelo Pietrangeli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Pietro Mazzulli
Pietro Mazzulli
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina