INI Canistro, reclamato incontro con Paolucci



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Canistro –  A lanciare l’allarme è Giuseppe Capoccitti, responsabile Cisl sanità nella Marsica.
Il sindacalista fa appello ad Asl provinciale dell’Aquila e Regione affinché si trovi una soluzione rapida per concedere l’accreditamento alla struttura privata, i cui vertici hanno comunicato nelle scorse settimane alle organizzazioni sindacali il blocco degli stipendi proprio per la mancanza di liquidità causata dai pagamenti delle prestazioni fermi proprio l’accreditamento non ufficializzato.
I sindacati chiedono per questo un incontro urgente con l’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci.

Alla divisione di Canistro che fa parte del gruppo nazionale Ini,  lavorano circa 150 persone.

“Circa 15 giorni fa abbiamo avuto un incontro con la dirigenza, durante il quale sono state ribadite tutte le perplessità sulla possibilità di un accreditamento in tempi brevi. Intanto, come sindacato, insieme a Cgil e Uil, abbiamo inviato una lettera all’assesore regionale alla Programmazione saniatria Silvio Paolucci e al manager della Asl, Rinaldo Tordera per sollecitare un incontro urgente”.

“Il rischio è che, in estate inoltrata, non si riesca ad intervenire e a disporre l’ accreditamento per tempo e che i lavoratori debbano restare senza stipendio fino a settembre”, conclude.




Lascia un commento