Grido di allarme dei parrucchieri ed estetisti. Figliolini: “ci avviciniamo ad una catastrofe economica che ha colpito le nostre imprese”

Avezzano – Nel pomeriggio di ieri si è tenuta una tavola rotonda virtuale su “Diretta Italia” con il Presidente Nazionale Confesercenti Immagine e Benessere Sebastiano Liso, i due avezzanesi Filiberto Figliolini, Presidente Assoacconciatori Nazionale, e Arianna Pulsoni, Responsabile Regione Abruzzo per Estetica, Nunzio Reina, Presidente Immagine e Benessere Sicilia, Luana Grazzini, Parrucchiera, e Simone Liberati Moderatore.

Una video conferenza per discutere del nuovo Dpcm del 26 Aprile e della “fase 2” ed avere un confronto tra imprenditori del settore sulla riapertura posticipata al 1 giugno.
E’ emersa la necessità di avere un incontro con le Autorità per dare voce al settore artigianale dell’acconciatura e dell’estetica, costretto negli ultimi due mesi e forse fino all’inizio di giugno a stare fermo.

Gli imprenditori chiedono con forza di poter ripartire il prima possibile con le loro attività soprattutto nelle zone meno a rischio contagio utilizzando tutti i presidi previsti per legge o, nel caso in cui non fosse possibile riaprire prima del 1 giugno, un intervento economico dello Stato a fondo perduto per dare respiro agli artigiani che, nonostante la mancanza di lavoro, hanno dovuto ugualmente sostenere le spese fisse, come le tasse, gli affitti, i fornitori, l’acquisto degli ausili dpa ed altro.

Comprendiamo la grave situazione sanitaria che stiamo vivendo, ma nello stesso momento siamo consapevoli che ci avviciniamo ad una catastrofe economica che ha colpito le nostre imprese” dichiara Figliolinichiediamo quindi alle istituzioni locali di abbattere o ridurre i tributi che riguardano le aziende (esempio IMU sui beni strumentali), chiediamo alla regione l’accesso immediato ai finanziamenti a fondo perduto presenti nel decreto regionale, ed inoltre chiediamo alla regione se mai fosse possibile di lavorare ad una apertura anticipata.”
Pulsoni invece ci confida: “mi auguro vivamente che nel momento della riapertura le clienti possano affidarsi nuovamente a noi con la stessa fiducia che hanno sempre avuto, consapevoli del fatto che abbiamo sempre messo al primo posto la loro e la nostra salute. Sono fiduciosa che le mie clienti, a parte la normale e giustificata paura del momento, sceglieranno serene il loro centro perché sapranno che da noi la sicurezza e la pulizia sono prioritarie e quindi garantite. Noi avremo sicuramente tutte le attenzioni possibili perché il nostro è un rapporto uno a uno tra la professionista e la cliente che può vedere con i suoi occhi la disinfezione che regolarmente viene fatta al suo passaggio. La nostra clientela avrà da noi una tutela assoluta perché noi siamo imprenditori e nei confronti dell’utente finale abbiamo sempre dovuto avere delle accortezze particolari.”

La Presidente Nazionale della Confesercenti, Patrizia De Luise, in una nota di ieri ha definito “inaccettabile la riapertura di parrucchieri ed estetiste il 1° Giugno” perché “vuol dire aggravare ulteriormente la situazione economica, con il rischio concreto che molte attività chiudano per sempre”.