val-fondillo-1
   La Necropoli di Val Fondillo
La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi alla ricerca...
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Pescina – Tra le fotografie che ci permettono di conservare la memoria di quanto avvenne nella Marsica a seguito della violenta scossa di terremoto del 13 Gennaio 1915 c’è anche quella che...
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Collarmele – Con l’arrivo del parere favorevole della Sovrintendenza, possiamo ufficializzare la partenza, a stretto giro, di alcuni frammenti delle maioliche della Chiesa di Madonna delle...
Castello baronale dei Colonna
Il sistema fiscale delle imposte nella Marsica vicereale dopo la peste del 1656
Lo studioso Ugo Speranza pubblicò alcuni rogiti del notaio Domenico Bucci (1658)  nei quali possiamo riscontrare la numerazione dei «fuochi» delle università di Avezzano, Collelongo, Trasacco, Luco...
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Marsica – Sullo storico Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria, Annate CXII-CXIII (2021-2022), pubblicato a L’Aquila, alle pagine 269 e 270 il prof. Alessio Rotellini descrive...
fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
Cerca
Close this search box.

Gli eventi nelle aree protette non possono minacciare la biodiversità. Legambiente, WWF e Ambiente e/è Vita: “Autorizzazioni da vagliare caso per caso”

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carlo Alberto Petrucci
Carlo Alberto Petrucci
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesidio Iacovetta
Cesidio Iacovetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio

Dalle associazioni anche un invito a superare il commissariamento del parco regionale.  Come la cronaca di questi giorni ben evidenzia, con l’approssimarsi della stagione estiva sembrano moltiplicarsi gli eventi sportivi e i raduni di vario genere organizzati nelle aree protette abruzzesi, e in particolare nel Parco Regionale Sirente Velino e nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

È certamente auspicabile che i Parchi possano rappresentare anche un volano per lo sviluppo economico e turistico dei territori protetti, ma va sempre ricordato che si tratta di aree di grande valenza naturalistica e con un elevato indice di biodiversità, che vanno prima di ogni altra cosa rispettate e tutelate. Sono da evitare manifestazioni che prevedano l’impiego di mezzi motorizzati ed è comunque da evitare un carico antropico eccessivo: la presenza, sia pure limitata nel tempo, di centinaia di persone (partecipanti, organizzatori e spettatori) in spazi ristretti e delicati può comportare pesantissime alterazioni, soprattutto nella stagione di riproduzione della fauna e di ripresa della vegetazione floristica

A questo proposito Legambiente, WWF e Ambiente e/è Vita chiedono:

  • a chi è chiamato a rilasciare autorizzazioni, un’attenta valutazione e un’adeguata analisi delle diverse richieste avanzate dando ove occorrano adeguate prescrizioni e limitazioni o anche vietando gli eventi se la loro natura è tale da rappresentare un rischio per il territorio;
  • agli organi di vigilanza, la predisposizione di servizi di controllo in ogni occasione potenzialmente a rischio per scongiurare danni all’ambiente.

Non si dimentichi che in occasione di eventi che investano più territori comunali e aree a vario titolo protette, il D.P.R. n. 357 /97 obbliga a predisporre una Valutazione di Incidenza che certifichi la mancata alterazione di habitat e specie protette. L’intento del legislatore, che in questo caso le associazioni condividono, non è certo quello di impedire qualsivoglia manifestazione ma di sancire dei limiti da rispettare per non danneggiare un patrimonio naturale che appartiene alla collettività. Le aree protette nascono a tutela della fauna, della flora e degli habitat e non sono dei “parchi giochi” aperti a ogni genere di attività, come tra l’altro gli eventi dello scorso anno, incendi compresi, hanno ben dimostrato.

Le attività sportive e i raduni all’interno di aree di interesse naturalistico o comunque sottoposte a vincoli vanno accuratamente regolamentate in modo da contemperare le esigenze turistico-ricreative con gli obblighi di tutela imposti dalla legge e dalle direttive europee. Occorre in altre parole far sì che l’uso del territorio sia organizzato in modo da non danneggiarlo. Le associazioni hanno operato secondo questo principio anche nella fase di consultazione per la rimodulazione della Legge Quadro regionale n.38/96 sulle aree protette contribuendo, insieme agli altri portatori di interesse a definire la proposta attualmente all’esame del Consiglio regionale.

Legambiente, WWF e Ambiente e/è Vita rivolgono infine un appello al Consiglio regionale perché si superi la fase di commissariamento del Parco regionale Sirente Velino che si protrae ormai da oltre tre anni. Occorre ricostituire il consiglio direttivo dell’ente e garantire, come legge vuole, la presenza tra gli altri di un rappresentante delle associazioni ambientaliste che possa, tra l’altro, concorrere a delineare percorsi di piena sostenibilità nell’interesse dell’area protetta e, più in generale, della tutela del patrimonio naturale, che è poi interesse dell’intera collettività non solo abruzzese.

L’auspicio è che si arrivi presto alla definizione del disciplinare che regola all’interno delle aree protette le attività sportive e lo stesso turismo attivo che devono essere necessariamente sostenibili e rispettosi della biodiversità.

PROMO BOX

FB_IMG_1713812707686
996b437f-e34f-485a-a588-faf63f350fce
Il 25 Aprile, Festa della Liberazione, ingresso gratuito al Museo Nazionale d’Abruzzo a L’Aquila
Bonus trasporti: TUA
Adeguamento energetico e per accesso ai disabili presso lo Stadio dei Marsi: il Comune di Avezzano si prepara a far partire i lavori
Vittorio Sgarbi a Capistrello per presentare "Il leone di Ladispoli" di Davia Bondanza con un'intervista al dott. Raffaele Bisegna che sedò l'animale
Ha appena compiuto 111 anni l'abruzzese suor Serafina La Morgia, la religiosa più longeva d'Europa
street
Molto apprezzata la "Giornata del microchip" a Cerchio: messi in regola ben 40 cani
Dal 24 Aprile il mercato settimanale di piazza Risorgimento ad Avezzano sarà temporaneamente spostato
max-gazze-ultimo-album
FB_IMG_1713791924083
Dopo 45 anni le "réunion" dei ragazzi del V°A, anno scolastico '78/'79, del Liceo Scientifico di Avezzano
aq1
Civitella Roveto piange la scomparsa, a soli 49 anni, di Fabrizio Pampana
DSC_0015_6_74125453
Scuole senza palestra: aperto il bando per allestire spazi non convenzionali per far svolgere attività motoria agli studenti
Capistrello
Ph
FB_IMG_1713781298103
autobus1~2
scuole-sicure-con-i-due-pastori-tedeschi--ketty--e--airton-
Oggi è l'Earth Day, la Giornata mondiale della Terra
Grande e sentita partecipazione al raduno degli stendardi della SS. Trinità a Casali d'Aschi

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carlo Alberto Petrucci
Carlo Alberto Petrucci
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesidio Iacovetta
Cesidio Iacovetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina