E’ pronta la via Crucis alla chiesa di San Giuseppe Artigiano grazie al Liceo Artistico di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

AvezzanoLo scorso 12 aprile presso la parrocchia di San Giuseppe Artigiano di Caruscino c’è stata la benedizione delle 15 tavole rappresentanti le 15 stazioni della Via Crucis con la partecipazione della comunità, della confraternita di Caruscino, della Dirigente del Liceo Artistico Bellisario prof.ssa Anna Maria Fracassi dei professori, degli alunni; gli stessi alunni hanno letto la meditazione relativa alla tavola realizzata.

Si perché proprio essi i ragazzi da gennaio a inizio aprile hanno realizzato le tavole in laboratorio al posto delle esercitazioni.

L’idea è nata dalla confraternita che ha commissionato il lavoro al liceo Artistico che ha accettato. Il materiale è stato interamente acquistato dalla Confraternita ma il lavoro è stato eseguito gratuitamente dalla scuola.

Le tavole hanno uno stile moderno in linea con la chiesa moderna. I materiali poveri: cemento sabbiato, ferro, ottone e legno costituiscono la base delle tavole.

I ragazzi sono stati guidati nell’esecuzione dalla docente di laboratorio prof.ssa Stefania Perella.

Ogni ragazzo ha realizzato una tavola e poi ha letto la relativa meditazione.

Non è la prima volta che i ragazzi realizzano qualche cosa di stupefacente ma è la prima volta in assoluto che realizzano un’opera religiosa, con essa hanno valorizzato l’immaginazione, la creatività, lo stupore verso la bellezza e la responsabilità della conservazione della trasmissione del patrimonio culturale del territorio.

Si è constatato ancora una volta che il Liceo Artistico Bellisario rappresenta una risorsa e uno spazio formativo importante per la città: esso incoraggia e sostiene tutte le iniziative di impegno civico, socio culturale e formativo offrendo come nel caso della Via Crucis per la chiesa di Caruscino un momento di collaborazione con il territorio attraverso una serie di attività che vedono la partecipazione di studenti e docenti ad eventi e manifestazioni locali per creare strade di effettiva condivisione e sviluppo delle scelte per la crescita delle nuove generazioni, nel rispetto delle specifiche responsabilità.

Un grazie particolare va al parroco don Giuseppe Gantedi che ha apprezzato moltissimo il lavoro sapientemente svolto dagli studenti. Alla Confraternita, al Dirigente Scolastico prof.ssa Anna Maria Fracassi e alla docente di laboratorio prof.ssa Stefania Perella e per ultimi ma non meno importanti agli studenti tutti.