Bocconi avvelenati a Tagliacozzo, ispezionati i luoghi incriminati: caccia al colpevole



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Dopo l’allarme lanciato pochi giorni fa a Tagliacozzo, in seguito al rinvenimento di due polpette di grasso contenenti veleno blu per lumache, una sulla strada ai piedi di un cancelletto di un’abitazione privata, l’altra all’interno del giardino condominiale, si è diffuso a macchia d’olio sui social il messaggio che metteva in guardia chiunque possedesse animali domestici.

È stato inoltre avvistato un uomo sospetto, che è stato segnalato a chi di competenza.

Sono state prontamente avviate le indagini da parte dei Carabinieri di Tagliacozzo, dell’ex Corpo Forestale e del Nucleo Cinofilo Anti Veleni di Assergi, che hanno ispezionato il quartiere della Stazione e i giardini adiacenti coinvolti nel ritrovamento di bocconi avvelenati.

Un ruolo speciale nell’inchiesta quello della cagnolina del Gruppo Cinofilo, che ha svolto un eccellente lavoro.
In attesa degli esiti delle analisi e della ricostruzione dei fatti, si sta lavorando senza sosta per far sì che venga svelata l’identità del sospettato.

https://www.facebook.com/mattia.ravioli/videos/10218500735612028/?t=4