Autostrade A24 e A25 da oggi gratis per gli operatori sanitari

Abruzzo – Come avvenuto nel corso della prima ondata della pandemia, Strada dei Parchi, in accordo con la Regione Abruzzo e d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, intende venire incontro a tutti i professionisti in prima linea nella lotta al coronavirus. E lo fa esentando tutte le categorie, medici, infermieri e operatori socio sanitari, dal pagamento del pedaggio per gli spostamenti dal proprio domicilio alla sede di lavoro e ritorno, per tutte le percorrenze con inizio e fine nella rete autostradale A24-A25.

L’iniziativa, attiva dalle ore 9 del 1 dicembre, è rivolta esclusivamente al Personale Sanitario direttamente impegnato nel contrasto alla diffusione del Covid-19 (Personale Medico, Paramedico, Operatori Socio-Sanitari e Ausiliari), assegnato ai reparti delle strutture ospedaliere, o delle RSA, destinate alla cura dei pazienti affetti da Covid-19.

L’agevolazione è valida solo per le percorrenze che rientrano nelle competenze di Strada dei Parchi (A24 e A25) e che pertanto sono limitate alla combinazione di tutte quelle comprese tra:

▪ Roma Est / Teramo (e ritorno)
▪ Roma Est / Pescara Villanova (e ritorno)
▪ Teramo / Pescara Villanova (e ritorno)
con esclusione quindi delle percorrenze che interessano (in entrata o uscita) la A1 o la A14, in quanto gestite da altra concessionaria autostradale.

Chi ha il Telepass e deve usufruire dell’esenzione, deve rimuovere l’apparato di pagamento automatico dall’auto o isolarlo e ritirare il biglietto al casello nel momento in cui entra in autostrada per poi usarlo nella modalità appena illustrata.

Di seguito le indicazioni alle quali l’utente dovrà scrupolosamente attenersi per vedersi riconoscere l’esenzione al momento del transito.

1. L’utente ritira il biglietto in entrata

2. Compila il biglietto solamente per i campi in evidenza con scritte in rosso

3. In uscita in Pista Automatica (NO TELEPASS) l’utente richiede l’assistenza premendo il pulsante rosso di richiesta intervento/SERVE AIUTO e dichiara all’operatore, tramite interfono, di essere operatore sanitario impegnato nell’emergenza COVID-19;

4. L’operatore da remoto provvederà ad emettere un modello (attestato di transito/RMPP) che, una volta ritirato, dovrà essere inserito dall’utente nell’apposita cassetta rossa (posta di fianco al pulsante rosso) insieme al biglietto compilato e firmato.

5. A chiusura della procedura l’operatore da remoto consente l’alzamento della sbarra e l’utente può lasciare la pista.