Tempo variabile e successivo rialzo termico sulla Marsica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo Marsica

Nel corso dell’inizio di questa settimana, un’intensa perturbazione in discesa dalla Francia, attraverserà le regioni settentrionali, centro-settentrionali e centrali, determinando un rapido e temporaneo guasto delle condizioni meteorologiche, perché sarà accompagnata da masse d’aria fresca e instabile di matrice nord-atlantica, le quali, per via del marcato contrasto termico, daranno vita a moti convettivi particolarmente intensi e quindi a nubi cumulonembi sempre più numerose e diffuse con associati rovesci a carattere temporalesco sulle regioni settentrionali. Sulle regioni centrali e sulla Marsica, dopo una giornata di domenica soleggiata, le nuvole aumenteranno decisamente, si tratterà principalmente di nubi cumuliformi che avranno caratteristiche tipiche dell’instabilità, dunque soprattutto cumuli congesti e cumulonembi, alle quali saranno associati piovaschi o isolate piogge anche temporalesche, dai settori occidentali in estensione al resto del territorio; esse si presenteranno in un contesto spiccatamente variabile, dunque non saranno esenti ampi spazi di sereno e di sole. Nel corso della metà della settimana e nel prossimo week-end, i cieli diverranno decisamente sereni, salvo la comparsa di velature e di stratificazioni-medio alte provenienti da ovest, la Troposfera sarà inoltre foriera di polveri sahariane in sospensione sollevate dai caldi venti di Scirocco e di Libeccio, responsabili di un deciso rialzo delle temperature massime su valori estivi, dopo l’ennesimo crollo delle temperature sia massime che minime, che avremo nelle giornate di lunedì e di martedì.

Vi ringrazio per la cortese attenzione.




Lascia un commento