Non provocò l’incidente mortale, assolto dopo sei anni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – Era stato accusato di omicidio colposo a seguito di un incidente stradale nel quale morirono due persone. Manuel Baruffa, 32enne di Celano, è ora stato assolto dopo un processo durato sei anni.

La vicenda risale al 2010, quando il celanese fu protagonista di un grave incidente sulla Tiburtina Valeria dove persero la vita due anziani:Francesco Ciammacco e Irma Mascigrande.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infatti, il giovane provocò colposamente l’incidente: mentre si trovava alla guida della sua Fiat Punto, infatti, Baruffa si sarebbe immesso sulla Tiburtina Valeria senza fermarsi allo stop e sostenendo una velocità superiore rispetto a quella di 50km/h disposta dalla legge.

Al termine di numerose udienze e sei anni di processo, il giudice del Tribunale di Avezzano ha accolto le richieste della difesa, rappresentata dall’avvocato Antonio Milo, ed ha assolto il giovane.




Lascia un commento