Marletta e Colizza intervengono sul “Leo Attili” e sul campus scolastico


Tagliacozzo. I consiglieri di maggioranza Manuela Marletta e Lorenzo Colizza sono intervenuti, con una nota congiunta, sullo smantellamento dello stadio “Leo Attili” per la costruzione di un campus scolastico e sui lavori di inerbimento sintetico del campo di Sant’Onofrio.

“Vogliamo precisare che al momento, per quanto riguarda la realizzazione del mini campus nell’area dove sorge il “Leo Attili”, sarebbero disponibili solo 2,5 milioni di euro a fronte degli 8,7 complessivi che richiede il progetto. Questo significa che, oggi, si potrebbe realizzare solo un terzo dell’intera struttura. Ciò comporta la distruzione di uno spazio verde che non è solo un campo da calcio, ma che è anche un’area di ammassamento in situazioni di emergenza e luogo di atterraggio per l’elisoccorso. Intanto, nel periodo necessario per la realizzazione del campus, gli studenti continueranno a svolgere l’attività didattica in strutture non a norma”, si legge nella nota.

“Un altro aspetto che, a nostro avviso, dovrebbe essere preso in maggiore considerazione è il destino dell’Istituto Tecnico per il Turismo: che fine farà questo fiore all’occhiello della nostra città? Ci sarebbe, e anche qui è d’obbligo il condizionale, un progetto della Provincia per la messa in sicurezza della struttura, ma si tratta per adesso di affermazioni di principio che non trovano concreto riscontro”.

Altra questione che sta a cuore ai due consiglieri è la sorte delle società sportive. “Alla luce del fatto che sono iniziati i sondaggi sul terreno del “Leo Attili”, ci chiediamo dove verrà svolta l’attività agonistica da oggi fino al giorno in cui saranno ultimati i lavori di inerbimento sintetico del campo in località Sant’Onofrio. Ci domandiamo, inoltre, come verrà superato il disagio causato alla società sportiva e alle famiglie dei ragazzi che ne fanno parte”.

A conferma di quanto era emerso già durante il consiglio comunale sul bilancio, Marletta e Colizza continuano a manifestare delle forti riserve su alcune scelte cardine di questa amministrazione, entrando con decisione nell’acceso dibattito sullo smantellamento dello storico stadio e sulla costruzione della nuova scuola. Dissensi e dubbi sollevati su sport ed edilizia scolastica, proprio le principali deleghe gestite dai due consiglieri nel periodo in cui erano parte attiva della maggioranza che sostiene il sindaco.


Invito alla lettura

Ultim'ora

“No significa no – per una cultura del consenso”, Abruzzo Donne Dem organizza un incontro con la Senatrice Valeria Valente

Avezzano – Lunedi 28 Novembre alle ore 17:30 presso la sala Irti dell’ex scuola Montessori, ad Avezzano, la Conferenza Regionale Abruzzo Donne Dem organizza un incontro con la Senatrice Valeria ...


Capistrello piange la scomparsa, a soli 38 anni, di Angelo Di Giovanni

Capistrello – Una fredda domenica di fine novembre si è portata via per sempre Angelo Di Giovanni, 38 anni. Da 13, lunghissimi, anni, Angelo non ...

Work in Progress… Ciak si gira il film sulla figura del beato Tommaso da Celano

Celano – È stato ospite presso nella città di Celano il noto regista di fama internazionale Emanuele Imbucci che tutti conosciamo per aver diretto e ...

Riconsegnati ai fedeli e alla cittá di Avezzano la gradinata e il sagrato della Cattedrale

Avezzano – “Dopo due lunghi anni, dopo tante difficoltà e non poca fatica, tutti potranno accedere in Cattedrale passando per la porta principale. La gradinata ...

Gestione idrica autonoma: il Tar dice no alla sospensiva, ma i sindaci di Civitella Roveto e Canistro non demordono

“Nella mattinata di ieri, sabato 26 novembre, i Comuni di Canistro e Civitella Roveto, unitamente agli altri Comuni difesi dal Prof. Avv. Giandomenico Falcon, hanno ...