Intervento congiunto tra Soccorso Alpino e Nono Reggimento Alpini sul Gran Sasso



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Si rivela fruttuoso il primo giorno di collaborazione tra la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico di L’Aquila e il Nono Reggimento Alpini di L’Aquila. Le Squadre di entrambi i Corpi, civile e militare, da ieri e per tutte le domeniche lavoreranno fianco a fianco, perlustrando l’area di Campo Imperatore, con l’obiettivo di rendere più sicure le nostre montagne. 

Già un primo intervento è stato brillantemente concluso ieri mattina , proprio sul Gran Sasso. Di ritorno da un primo giro di perlustrazione infatti le due squadre hanno incrociato lungo la via Direttissima, in prossimità della base, un escursionista che era rimasto bloccato su un salto di roccia. Le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico e del Nono Reggimento Alpini lo hanno immediatamente soccorso e riportato a valle illeso. 
La collaborazione tra Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese le squadre di soccorso alpino militare del Nono Reggimento Alpini di L’Aquila è frutto di un accordo siglato il 2 marzo a livello nazionale tra CNSAS ed il comando delle Truppe Alpine dell’esercito Italiano, che ha avuto in Abruzzo una fase di rodaggio fatta di intensi addestramenti congiunti per affinare tecniche di coordinamento per intervenire in maniera sinergica allorquando le SSAM sono in supporto al CNSAS.

Intervento congiunto tra Soccorso Alpino e Nono Reggimento Alpini sul Gran Sasso
Intervento congiunto tra Soccorso Alpino e Nono Reggimento Alpini sul Gran Sasso

PENNE (PE) E’ stata una domenica di intensa vigilanza su tutto territorio abruzzese da parte del Soccorso Alpino e Speleologico con 6 stazioni alpine operative, che hanno monitorato l’alta affluenza registrata sulle nostre montagne. A Penne si è svolto un intervento importante per soccorrere un escursionista colto da improvviso malore. Subito si è attivata un squadra di terra e l’elisoccorso decollato dall’aeroporto di Pescara, per raggiungere l’uomo, soccorrerlo e trasportarlo in ospedale a Pescara. 
Già l’altra sera la stazione di Penne del Soccorso Alpino e Speleologico è intervenuta per soccorrere e recuperare tre ragazze disperse alla Valle dell’Orfento (Pe), che a causa di Google Map avevano smarrito il sentiero del ritorno, rimanendo intrappolate nel bosco con l’arrivo del buio. Sono state recuperate illese e riportate a valle. 

CARPINETO ROMANO E’ stato provvidenziale l’intervento del cane molecolare del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, che con i colleghi di Lazio e Molise, hanno rintracciato incolume un ragazzo di 26 anni che, dopo un incidente in auto nella notte tra venerdì e sabato, risultava disperso sul Monte Semprevisa, nel territorio del comune di Carpineto Romano.