Festa d’estate alla residenza San Rocco di Collelongo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Collelongo – Emozionante giornata venerdì 22 luglio alla Residenza San Rocco di Collelongo: un gruppo di Ospiti ha recitato “La Livella” di Totò, commentandone il significato e l’importanza che riveste il suo messaggio anche al giorno d’oggi, dove la ricerca del denaro sta sostituendo i valori autentici della vita, gli unici in grado di far invecchiare con serenità e gioia.

Gli Ospiti hanno scelto questa poesia per trasferire questo importante messaggio, ricordando come, alla fine, siamo tutti uguali e che solo la ricerca degli umani sentimenti di pace, comunione e condivisione può portare ad una esistenza e ad mondo migliore.

La giornata è proseguita con i racconti del narratore e scrittore Rinaldo Bianchi, che ha illustrato la vita nei piccoli paesi ai tempi della guerra, stimolando così la memoria ed il ricordo degli stessi Ospiti. La festa è poi continuata con la musica di Franco Sucapane, con un ricco buffet e con il dono a ciascun Ospite di gerbere colorate in segno di vita e felicità, anche per chi, come loro, si trova nel bisogno di essere accuditi e curati.

Il tutto è stato organizzato dalla dott.ssa Tina Sucapane con la collaborazione della coordinatrice Pasqualina Pisegna e di tutte le Operatrici, sostenute dagli attenti e sensibili proprietari della Struttura dott. Renzo Pagliai e dott. Umberto Aimola che non fanno mai mancare la loro presenza anche in questi eventi. Il sorriso di tutti gli Ospiti è stato invece il nostro regalo. Un Simbolo di semplicità e di pace.




Lascia un commento