sabato, 17 , Aprile
spot_img

Prima pagina

A Pescasseroli la dodicesima edizione del “Premio Croce”

Pescasseroli. “Dalla prima edizione, che si tenne nel 2006, quando a vincere il premio per la saggistica fu Giorgio Napolitano, non ancora Presidente della Repubblica, venne eletto subito dopo, ho sempre partecipato, immerso tra la folla al premio che si tiene, da allora, ogni anno a Pescasseroli”. A parlare è Andrea Di Marino.

“Quest’anno poi a vincere il premio per la saggistica sono stati Michele Ainis e Vittorio Sgarbi con il volume: “La Costituzione e la bellezza”, (Edizione-La nave di Teseo), i vincitori delle altre sezioni è facile reperirle, ora che si fa sempre più uso dei mezzi elettrici.

Quali sono state a mio avviso i punti salienti della premio Croce.
La relazione e gli interventi dei presenti circa la relazione sulla’ “Europa mediterranea-La sfida della Libertà”, ed in particolare l’intervento della Professoressa Marjana Milicivic dell’Università di MOSTAR, il ricordo di Marco Pannella a cui è stato assegnato il premio alla memoria, e la partecipazione al Croce delle scuole d’Abruzzo. E’ stata presente, nella due giorni Radio Radicale.  Tanti gli uomini Politici, che non nominiamo, sono stati veramente tanti.

A conclusione della due giorni, la consegna dei premi ai vincitori.
Per la narrativa il premio è andata a ROBERTO ALAJMO, per la letteratura giornalistica è stato assegnato a PAOLO DE BERNARDIS, mentre per la saggista il premio è andato a MICHELE AINIS E VOTTORIO SGARBI.
Concludiamo col dire che sono state 16 le case discografiche che hanno inviato i lavori da loro stampati”.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO