Moria di trote nel Giovenco, trovata la causa. Il circolo De Nino sporge denuncia contro ignoti per bracconaggio



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina – Torniamo a parlare della moria di Trote sul fiume Giovenco, la notizia diffusa dalle pagine del nostro quotidiano è di pochi giorni fa. Nell’articolo si evidenziavano dei pesci morti che giacevano sul fondale della fiume apparentemente per un motivo inspiegabile.

A distanza di giorni il circolo pesca Fabrizio Di Nino di Pescina, attraverso al voce sel suo presidente Adamo Sambenedetto segnala che dopo la segnalazione di un associato è stata svolta un’attività di ricognizione lungo il fiume, che ha portato alla scoperta di numerosi filaccioni a cui è imputabile la morte dei pesci.

Il presidente invita tutte le autorità competenti a monitorare questo fenomeno affinché venga tutelato il fiume Giovenco, dichiarando che il circolo pesca avvierà una denuncia per bracconaggio contro ignoti