L’avezzanese Martin Scipioni percorre 765 km in sella alla sua bicicletta e raggiunge Milano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ancora un importante traguardo sportivo per l’avezzanese Martin Scipioni.

Il 32enne grande appassionato di bici e di ciclismo sin dall’età di 3 anni, nei giorni scorsi ha percorso ben 765 km in sella alla sua bicicletta raggiungendo Milano.

Scipioni, il cui idolo ciclista è lo svizzero Fabian Cancellara, meglio noto con lo pseudonimo di Spartacus, lo scorso 25 luglio, alle 5 del mattino è partito da Avezzano e ha pedalato per ben 40 ore e 30 minuti. Il suo obiettivo era appunto, raggiungere il capoluogo lombardo.

Sono partito all’alba da Avezzano – dichiara Martin Scipioni, grande amante della bici – ben conscio della fatica e del lungo tragitto che avrei dovuto affrontare. Mi sono diretto a Pescara scortato in auto da mio padre Pietro e da mia madre Anna che, con i fari della loro macchina, hanno illuminato i primi cento km della mia lunga ‘passeggiata’ sulle due ruote”. Dopo aver raggiunto Pescara, attraverso il valico di Forca Caruso e le impervie “gole di San Venanzio”, Scipioni ha salutato i suoi genitori e ha continuato la sua lunga pedalata, da solo, fino a Rimini.

Ho attraversato tutta la costa abruzzese, poi le Marche con San Benedetto del Tronto, Ancona, Senigallia e Pesaro – riprende Scipioniper poi arrivare alle 21 circa a Rimini. Lì mi aspettava il mio caro amico Antonio. Dopo una breve sosta, con tanto di piadina romagnola, scortato dal mio amico, viaggiando di notte, ho raggiunto Cesena, Forlì, Faenza ed Imola e alle 7 del mattino ero a Bologna. A quel punto – continua Scipionifatta colazione insieme all’amico Antonio, speciale scorta del lungo tratto emiliano del mio viaggio in bici, ho puntato diritto verso Milano: che emozione, intravedere prima, e poter ben ammirare subito dopo, gli splendidi lineamenti del maestoso duomo di Milano”.

Già nel 2014, lo sportivo avezzanese aveva percorso 425 km raggiungendo Ravenna in 24 ore. Il 18 maggio scorso invece, Scipioni aveva pedalato fino a Firenze, stando in sella ben 16 ore.

Sono innamorato da sempre della bicicletta – conclude Martin Scipionie, a Dio piacendo, nel 2022 vorrei superare me stesso, percorrendo 1000 km. D’altro canto, sono certo che nella vita nulla sia impossibile e con determinazione e sacrificio, soprattutto nello sport, si possono raggiungere anche importanti risultati, seppur solo a livello hobbistico”.