Elezioni al Comune di Bisegna, il Tar ha deciso per il riconteggio delle schede elettorali



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Bisegna. Le schede elettorali che hanno decretato la vittoria del sindaco di Bisegna, Antonio Mercuri, vanno ricontate. Lo ha stabilito il Tar dell’Aquila, con sentenza numero 70 del 2017.

Il tribunale amministrativo regionale ha accolto il ricorso elettorale presentato dalla lista “Noi e Voi per Bisegna”, con a capo il candidato sindaco Amedeo Di Lorenzo.

I fatti contestati si riferiscono alle elezioni del 6 giugno del 2016. Amedeo Di Lorenzo era il sindaco uscente mentre Antonio Mercuri era a capo della lista “Fiore di genziana”.

All’epoca in paese ci fu molto “vociferare” sul fatto che c’erano stati dei voti e delle schede “contestate”. Le ipotetiche “irregolarità” denunciate riguardano in particolare quattro schede che hanno di fatto decretato la vittoria di Mercuri.

La lista “Noi e Voi per Bisegna” ha presentato un ricorso al Tar tramite l’avvocato Graziella Rubeo e ora il Tar ha disposto l’accoglimento del ricorso che prevede il riconteggio delle schede.

L’udienza di discussione è avvenuta l’8 febbraio e la sentenza è stata emessa il giorno seguente.

Entro il 25 marzo 201, come definito dal Tar, la Prefettura dovrà provvedere al riconteggio e il 24 maggio del 2017 si avrà la sentenza definitiva.




Lascia un commento