Avezzanese soccorre donna incinta che lo rapina



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Una donna incinta, insieme a un complice armato di pistola, rapinano un 60enne che si era fermato per prestare aiuto e accompagnarli all’ospedale di Avezzano. E’ successo sabato sera davanti al McDonald’s di via Roma. Come riporta Il Messaggero,  un automobilista è stato fermato da una giovane che si era accasciata per terra e chiedeva aiuto.

«Accompagnami all’ospedale che sono incinta e sto molto male» ha gridato al soccorritore. La donna è salita sul sedile davanti mentre il complice nella parte posteriore. Arrivati nei pressi dell’ospedale l’uomo gli ha puntato la pistola in testa e ha gridato: «Questa è una rapina. Dacci tutti i soldi che ha in tasca». E così il soccorritore ha percorso circa un chilometro e poi è stato costretto a fermarsi e a tirare fuori tutta la somma che era in suo possesso, circa 35 euro.

Dopo la rapina i due sono scesi e fuggiti via per raggiungere un altro complice che sicuramente li attendeva nel pressi della luogo dove la vittima era stata accompagnata sotto la minaccia dell’arma. Ora sul grave fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Avezzano dove è stata presentata una circostanziata denuncia da parte della vittima. Una descrizione potrebbe portare i militari a risalire a due rapinatori che potrebbero essere stati ripresi anche dalle telecamere che sono posizionate lungo via Roma e nei pressi del McDonald’s.




Lascia un commento