Traslocare con una ditta di traslochi: perché farlo e come funziona

 

Traslocare, si sa, non è proprio una passeggiata, ma non è necessariamente un’esperienza negativa come qualcuno potrebbe erroneamente pensare. Questo grande passo, coincidente talvolta con un grande cambiamento, infatti, può essere una cosa positiva specie se si sa come prenderla. Ormai sono pochi, fortunatamente, coloro che pensano di arrangiarsi e per questo il topos del trasloco come un incubo ormai sta passando. 

Per traslocare oggi sanno tutti essere opportuno chiamare una ditta specializzata per moltissimi motivi. Innanzitutto per il fatto che ci vogliono mezzi adatti, che permettano di ottimizzare i tempi facendo meno viaggi possibile (uno magari), in modo sicuro per gli arredi, per il fatto di fare le cose rapidamente e in modo organizzato, per non incorrere in brutte sorprese che con il fai da te sono sempre in agguato.

I clienti possono richiedere alle ditte di traslochi diverse tipologie di soluzioni in base alle proprie esigenze  e necessità: si può richiedere una soluzione completa chiavi in mano, dimenticandosi del trasloco; richiedere un aiuto partecipando attivamente allo stesso, o limitarsi al noleggio furgoni per trasloco a Trento o ovunque si debba fare l’operazione. Vediamo nel dettaglio le varie soluzioni offerte.

Trasloco “all inclusive”

Per chi è molto impegnato con il lavoro o con bimbi piccoli, o per chi, molto semplicemente, non ha voglia di faticare e ama trovare tutto bello, comodo e finito, c’è la soluzione chiavi in mano. Questo significa evitare di occuparsi del trasloco in toto, non badare cioè né all’organizzazione, né allo svolgimento dei lavori dello stesso. 

Del trasloco e dei “lavori pesanti” legati allo stesso se ne occupano professionisti: dall’imballaggio di ogni singolo oggetto in maniera sicura, al disimballo nella nuova casa; dallo smontaggio degli arredi al loro riposizionamento a destinazione. Questa soluzione è naturalmente la più onerosa, ma dal momento che il prezzo viene determinato sin dall’inizio si ha facoltà di scelta e non si hanno brutte sorprese. 

Soluzione fai da te, ma con gli strumenti a noleggio

Per chi intende spendere il minimo necessario è possibile molto semplicemente noleggiare il furgone per effettuare il trasloco e/o anche le pedane e le cinghie per caricare gli oggetti sullo stesso. Si tratta sostanzialmente di un trasloco fai da te, ma con cognizione di causa. Il trasloco in questo casi va organizzato per tempo per imballare gli oggetti e smontare gli arredi. È chiaro che queste operazioni vanno fatte i giorni precedenti il trasloco in modo tale che il giorno nel quale si ha il mezzo a noleggio è sufficiente caricare e mobilitare il tutto sino alla casa nuova.

Il grande vantaggio di questa soluzione, nonché il motivo principale che porta molte persone a sceglierla, è il costo che è davvero molto limitato, senza contare ovviamente che si è totalmente indipendenti e liberi sulle tempistiche e l’organizzazione. Tale soluzione, in ogni caso, è sconsigliata a chi ha grandi appartamenti, quindi, con molti arredi da gestire. 

 

Le ditte di traslochi possono, oltre a queste soluzioni, offrire altre tipologie di servizio. Vi sono per esempio formule intermedie fra le indicate, dove oltre al noleggio del furgone è possibile richiedere anche del personale esperto d’aiuto, oppure altri servizi come lo sgombro, lo smaltimento o il deposito mobili.