Sole e temporali, continua l’incertezza



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo –  Una circolazione depressionaria interessa il Mediterraneo centrale causando un graduale peggioramento delle condizioni meteorologiche nel corso della giornata sulle regioni del medio versante adriatico. Rovesci e temporali in formazione sulla dorsale appenninica già dalle prime ore del pomeriggio, in rapida estensione ai settori subappenninici e fin verso le coste di Marche e Abruzzo. Non si escludono locali fenomeni di forte intensità, con possibili grandinate e raffiche di vento.

Nuovo peggioramento nel corso della nottata, specie sui settori costieri. Temperature in calo nei valori massimi pomeridiani.

Giovedì  una circolazione di bassa pressione si sposta verso le regioni centro-meridionali determinando tempo ancora instabile sul medio versante adriatico con piogge e temporali sparsi. I fenomeni risulteranno più frequenti e intensi sull’Abruzzo, specie sulle zone interne con  temperature in generale diminuzione.

Venerdì  alta pressione in rinforzo sul Mediterraneo centrale e sull’Italia e tempo che diverrà progressivamente più stabile sul medio versante adriatico, salvo qualche temporale sulle zone interne dell’Abruzzo, soprattutto nel pomeriggio. Temperature in aumento.

Gli ultimissimi aggiornamenti evidenziano che molto probabilmente continuerà l’incertezza, insomma le prospettive a medio termine fanno pensare che le infiltrazioni atlantiche infatti tornerebbero sistematicamente a guastare il tempo con rovesci e temporali che localmente potranno risultare anche di forte intensità e accompagnati da grandine.
Di conseguenza, in questi ultimi frangenti, i valori termici subirebbero una lieve flessione, dunque qualche grado in meno e anche più fresco dove piovoso.

In conclusione, Giugno terminerà un po’ com’è iniziato, cioè senza pace, all’insegna di una forte dinamicità.
L’estate quindi, nonostante quella astronomica inizi ufficialmente il 21 Giugno, zoppicherà e faticherà ancora a decollare definitivamente.




Lascia un commento