Si è spento Giovanni Catalli, lo storico custode dello stadio Barbati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina – La comunità di Pescina proprio nei giorni di Natale ha pianto la perdita di Giovanni Catalli, lo storico  custode dello stadio Barbati, scomparso a 60 anni il giorno della  vigilia di Natale, era un punto di riferimento per tutti, curava con diligenza e passione l’impianto sportivo Alfredo Barbati.
Lascia la moglie Gabriella la figlia Roberta e Giuseppe attaccante dell’Aquila Calcio. Era un punto di riferimento per tutti i giovani e non solo che giocavano nello stadio, una persona disponibile e generosa.

Molti i messaggi di cordoglio da parte di amici e associazioni sportive.

Il cordoglio della Confraternita di San Berardo di Pescina “Purtroppo un grave lutto coglie la Confraternita di San Berardo di Pescina per la perdita del caro Confratello Giovanni CATALLI, cognato del Confratello Cesidio Di Biaso. Nell’esternare il profondo rammarico per l’accaduto, tutta la Confraternita si unisce al dolore della moglie Gabriella ,dei figli Giuseppe e Roberta e della sorella Marcella. Che San Berardo lo accompagni in questo viaggio verso la gloria di Dio. Il Priore Alfredo Milone” , anche diverse società di calcio si sono strette  al dolore della famiglia, “L’Aquila 1927 è vicina al dolore del nostro Giuseppe Catalli che in questa vigila del Santo Natale ha perso il suo adorato papà Giovanni. La perdita subita è per noi motivo di dolore e di sincera commozione. Ti siamo vicini“, Il Chieti F.C. 1922, esprime il più profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Catalli, padre dell’ex calciatore neroverde Giuseppe. A Giuseppe e alla sua famiglia va l’abbraccio della Società e di tutti i tifosi neroverdi”.