Serie D, 1 a 1 tra Sangiustese e Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Avezzano Calcio, ospite al comunale Villa San FIlippo di Monte San Giusto (MC), nella partita valevole per la 9° giornata di Serie D, domina gli avversari della Sangiustese ma non riesce a vincere. 1 a 1 il risultato finale e un punto per parte che sicuramente sta stretto ai biancoverdi per la prestazione messa in campo.
 
Segnali di ripresa, da due partite, quelli visti nella squadra di Giampaolo che però non riesce a concretizzare e a vincere.
A fine partita il mister loda i suoi: “Abbiamo giocato con qualità ma ci siamo scontrati con un bravo portiere e con una squadra organizzata in fase difensiva. Volevo la reazione dei miei, sicuramente abbiamo fatto degli errori, ma queste prestazioni contro i terzi della classe danno sicuramente morale e consapevolezza.”
Per l’allenatore della Sangiustese il punto è guadagnato e i marsicani hanno strameritato: “Dopo il nostro buon primo tempo loro sono stati superiori, se avessero vinto oggi non avrebbero rubato nulla”, le parole di Senigagliesi.
 

LA PARTITA

 
Sulla carta match equilibrato, nonostante la classifica, e il primo tempo sembra dare ragione ai pronostici.
 
Al 4′ Cerone conclude a rete da fuori area, si fa trovare pronto Chiodini, il portiere marchigiano, che devia in angolo.
Avvio schiacciante dell’Avezzano, al 9′ gran destro di D’Eramo che si vede deviare il tiro in angolo da un difensore bravo a leggere la traiettoria.
Passano diciassette minuti e arriva il primo gol della gara targato Cheddira che tocca in scivolata un cross dalla sinistra e insacca, ma la rete è annullata per fuorigioco.
Servono solo due minuti ai padroni di casa per trovare il vero vantaggio, Scognamiglio lancia dalle retrovie per Pezzotti, l’esterno sinistro controlla in maniera eccezionale e mette in mezzo un pallone al bacio spedito in rete, di testa, ancora da Cheddira, questa volta in posizione regolare. 1 a 0 Sangiustese.
Nonostante il gol, sono ancora i rossoblu a cercare il raddoppio con Argento che da due passi controlla male e conclude peggio. Palla fuori si salvano i lupi marsicani.
Al 34′ Herrera prova un destro da lontano, la palla esce non di molto alla destra di Fanti.
Al 40′ torna in cattedra l’Avezzano con un’occasione sul sinistro di Dos Santos ma, a ridosso dell’area piccola, il brasiliano calcia alto.
La prima frazione termina con il risultato di una rete a zero.
 
Il secondo tempo è praticamente un monologo biancoverde, ma l’Avezzano è poco cinico in fase d’attacco.
Al 64′ Conti con uno splendido esterno destro impegna l’estremo difensore dei marchigiani e il pallone termina fuori.
Al 67′ punizione al limite dell’area, sulla fascia sinistra, per gli ospiti. Sul pallone va Cerone, il numero 10 calcia teso un in mezzo, deviazione col tacco di Dos Santos e rete del pareggio marsicano.
L’Avezzano non si accontenta del pari e cerca in tutti i modi il sorpasso. Al 75′ Cerone spara un sinistro da trenta metri ma la sfera si stampa sul palo. Sfortunato ancora il fantasista che colpisce l’ennesimo legno stagionale.
 
La partita termina dopo qualche altra occasione più nitida in favore degli abruzzesi, si torna negli spogliatoi sull’1 a 1 e con molti rimpianti da parte dei ragazzi avezzanesi.



Lascia un commento