domenica, 11 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Rumena aggredisce il compagno italiano, rinviata a giudizio per maltrattamenti in famiglia

Avezzano – È dovuta comparire oggi davanti al gup rappresentato dalla dottoressa Maria Proia, una donna rumena di 30 anni, per rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni. I fatti risalgono all’inizio del 2018, quando la donna, nel corso di litigi, avrebbe aggredito fisicamente il marito, un avezzanese di 40 anni ed altri familiari anche colpendoli con calci e pugni ed offendendoli verbalmente.

La donna, difesa dall’avvocato Mario Del Pretaro, è sottoposta a misura di sicurezza da circa due anni ed è attualmente ricoverata in una comunità, in quanto ritenuta socialmente pericolosa. È stata sottoposta a perizia psichiatrica, effettuata dal dott. Maurizio Cupillari, il quale all’udienza di oggi è stato ascoltato dal giudice per riferire sulle condizioni psichiche della giovane rumena.

La coppia ha anche dei figli minorenni ed attualmente sono affidati al padre. Il gup ha disposto il rinvio a giudizio della donna. Il marito, rappresentato dall’avv. Carla Vicini, non si è costituito parte civile. L’accusa è rappresentata dalla dottoressa Lara Seccacini.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO