Rugby, il giovane Natalia firma con la Paspa Pesaro Rugby e vola in Serie A



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Civitella Roveto – Il sogno di qualsiasi ragazzo che entra nel mondo dello sport è quello di arrivare sempre più lontano, di toccare le vette delle migliori categorie, di vedere, un giorno, ogni proprio sacrificio ripagato.
Tutto questo è ciò che sta succedendo a Giovanni Natalia, giovane rugbista classe 2000 nato ad Avezzano e cresciuto a Civitella Roveto che da poco ha firmato per una società militante in Serie A, la Paspa Pesaro Rugby.

Giovanni, mediano di apertura e tre quarti centro, è cresciuto con la casacca dell’Avezzano Rugby ma già da due anni si è trasferito dalla Marsica a Padova dove ha giocato per il Valsugana Rugby Padova, squadra che gli ha regalato, oltre alla gioia di vincere uno scudetto under 18 nella stagione 2017-2018, anche la possibilità di essere notato da squadre professionistiche.

Oltre alla passione per il rugby, Natalia sta conseguendo gli esami di maturità e continuerà i suoi studi a Fano, nella facoltà di Economia e Management; rientrerà, infatti, nel progetto rugby e università avviato da qualche anno dalla società pesarese. 

Entusiasta del primo acquisto a tinte giallorosse, il direttore sportivo della Paspa Pesaro Rugby, Angela Pisegna, per l’articolo di presentazione pubblicato sul sito della squadra, ha dichiarato <<È un giocatore giovane alla sua prima esperienza in A, ma che ha tutta la voglia di fare bene. Ci ha colpito per l’uso del piede, il buon passaggio e la sua visione di gioco. A questo unisce una discreta velocità e credo potrà tornarci utile in più ruoli. Si tratta davvero di un buon investimento per gli anni a venire dato che si fermerà a Pesaro per tutto il percorso universitario.>>

Giovanni, inoltre, ci ha rilasciato qualche parola sul suo ultimo trasferimento, ringraziando chi lo ha aiutato nel suo percorso sportivo: <<La Serie A è un ottimo punto da cui partire e mi sento onorato di far parte del progetto del Pesaro. Quando Angela Pisegna (direttore sportivo n.d.r.) mi ha chiamato e spiegato le loro intenzioni sono stato molto felice. Spero di trovarmi bene con i nuovi compagni sia in campo ma soprattutto fuori! Tutto questo non sarebbe potuto succedere senza l’aiuto dei miei genitori che mi sono stati vicino in ogni scelta e rappresentano per me un modello da cui imparare. Ringrazio ovviamente l’Avezzano Rugby e il Valsugana Rugby Padova che mi hanno visto crescere negli anni delle giovanili e auguro anche a loro i migliori successi.>>