Regionali, confronto a Celano sul tema della cultura con il candidato Antonio Del Corvo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – Si è tenuto nella giornata di ieri, all’Auditorium E.Fermi di Celano, il forum dal titolo “Cultura, vanto della nostra terra, radice del nostro futuro” voluto da Nazzareno Carusi che ha contribuito alla scrittura della voce “Cultura” nel programma elettorale della coalizione di centro-destra. Oltre a Carusi, l’incontro ha visto la partecipazione del senatore Giorgio Mulè, del senatore Nazario Pagano, del professore Marco Mele e di Antonio Del Corvo, candidato al Consiglio Regionale. Un confronto ampio e costruttivo sul tema della cultura, definita dai presenti come strumento per elevarsi, per migliorare le proprie condizioni di vita, poichè la realizzazione nel lavoro si compie attraverso la conoscenza.

“La cultura – ha detto il professor Mele – è una determinante della crescita economica del paese. Un milione e seicentomila occupati in Italia lavorano in comparti che hanno a che fare con la cultura. Si deve puntare sulla cultura, senza di essa non c’è crescita economica. Solo attraverso la conoscenza si può essere competitivi”.

Per il senatore Mulè: “La politica, attraverso la cultura, deve fare in modo che uno diventi qualcuno. E’ soltanto nel merito che ciascuno di noi riesce ad esprimere che si può misurare la grandezza di una società. Fino a quando ognuno di noi saprà recitare una terzina di Dante o una poesia a memoria, non ce ne sarà per nessuno”.

Ha chiuso il confronto il candidato Antonio Del Corvo: “Il tema del convegno di oggi è il motivo per cui ho deciso di candidarmi. Non c’è crescita senza cultura. Abbiamo bisogno del vostro supporto per dare risposte al nostro territorio. Portate la gente a votare. Ci vediamo l’11 febbraio per festeggiare”.