Progetto Officine SNAI Rete Giovani delle Aree Interne, 3 marsicani tra i partecipanti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

I marsicani Simone Di Cicco, Nello Simonelli e Giuseppe Virgallita, scelti fra i 400 giovani under 40 più promettenti e brillanti dei comuni delle Aree Interne, nelle giornate del 28 e 30 giugno e del 19 e 21 luglio scorso, hanno partecipato al progetto Officine SNAI Rete Giovani delle Aree Interne.                                         

Questo progetto, finalizzato alla costruzione di proposte da sottoporre al CTAI (organismo coordinato dal Dipartimento per le politiche di Coesione della presidenza del Consiglio dei Ministri cui è affidata la governance della Strategia Nazionale per le Aree Interne – SNAI) in sinergia con il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, ha visto i tre “talenti” marsicani impegnati a confrontarsi con un team di esperti di settore su temi quali sviluppo sostenibile, arte, cultura e turismo, formazione, innovazione ed imprenditoria, partecipazione pubblica e beni comuni.

Nel corso dei vari incontri tematici i tre giovani marsicani hanno intavolato dibattiti, seppur con idee e strategie diverse, con gli altri partecipanti delle altre aree interne italiane, cercando di elaborare programmi di rilancio e sviluppo delle AI.                                                                                                                     

Tutti i tre hanno ribadito a gran voce che “la Marsica e la sua popolazione non possono essere relegati ad un ruolo subalterno e marginale, dove i giovani fuggono per trovare lavoro altrove, ma devono fungere da volano per il rilancio dell’immagine dell’intera regione Abruzzo, nell’ottica di un rilancio socio-economico e culturale”.

Progetto Officine SNAI Rete Giovani delle Aree Interne, 3 marsicani tra i partecipanti