Ospedale di Avezzano: Forestale sequestra locale depuratori



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – I Carabinieri Forestali dell’Aquila hanno sequestrato un locale adibito alla depurazione dell’aria presso l’ospedale di Avezzano, nel quale venivano stoccati rifiuti pericolosi, è stato sequestrato dai carabinieri forestali.

All’interno, sono stati rinvenuti filtri d’aria usati, cemento, batterie esauste e lampadine di ogni tipo sarebbero solo una parte dei materiali accumulati nel locale dove sono istallate macchine adibite alla depurazione dell’aria nelle sale parto e nelle sale operatorie del nosocomio.

Secondo quanto appreso, la responsabilità della manutenzione dei locali e di tali impianti è stata affidata dalla direzione sanitaria, che sarebbe estranea ai fatti, a una ditta privata.

Il sospetto trattamento illecito di materiali di scarto è scaturito da un controllo effettuato nei giorni scorsi dagli agenti forestali di Avezzano, coordinati dal comandante del gruppo dei carabinieri forestali dell’Aquila, Antonio Rampini, e riguarda anche lo scarico di un depuratore di acque installato nella parte sud del nosocomio della città marsicana.




Lascia un commento