Nasconde la cocaina nel seggiolone della figlia, assolto



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Aveva nascosto alcune dosi di cocaina nel seggiolone della figlia, ma è stato scoperto e arrestato dai Carabinieri con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Finito davanti al giudice del Tribunale di Avezzano, N.A., 34 anni di Luco dei Marsi, è stato assolto per non aver commesso il fatto.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo era stato contattato da un amico per avere droga da fornire ad una terza persona, che ne aveva fatto richiesta. L’uomo aveva così venduto ad alcuni clienti la droga, riuscendo anche a recuperare le dosi dal momento che gli acquirenti, temendo un controllo della pattuglia di ronda, se ne erano liberati gettandoli a terra.

Avendo ricevuto un’altra richiesta, i tre hanno pensato bene di affidare la coca a N.A., che l’ha nascosta nella sua camera da letto, nel seggiolone della figlia. A seguito di un controllo, i Carabinieri hanno rinvenuto la droga ed arrestato l’uomo.

Nel corso del dibattimento tuttavia i difensori del legale, gli avvocati Luca e Pasquale Motta, hanno dimostrato che non c’era prova certa che la droga fosse sua, dal momento che la casa era abitata anche da altri connazionali. Per questo motivo il giudice del Tribunale di Avezzano Stefano Venturini, nonostante il pm avesse richiesto 6 anni d carcere, ha assolto l’imputato per non aver commesso il fatto.



Lascia un commento