Minacce di morte alla ex, ammonito un marsicano



Avezzano –  Il Questore dell’Aquila, nei giorni scorsi, ha emesso un provvedimento di Ammonimento nei confronti di un 46enne, residente nella  Marsica,  diffidandolo dal portare avanti la propria condotta opprimente e molesta nei confronti di una donna, 43enne, anch’ella residente nella Marsica.
Il comportamento persecutore dell’uomo ha avuto inizio in seguito all’interruzione, da parte della donna,  della loro relazione sentimentale.
La donna ha subito  una serie di comportamenti violenti, minacce, anche di morte  e continue attenzioni con veri e propri pedinamenti da parte dell’ex, che l’ha seguiva ovunque,  persino nei luoghi ove svolgeva l’attività di volontariato, tanto da costringerla a cambiare radicalmente il proprio stile di vita.

La donna, esasperata dalla condotta dello “stalker”, si è rivolta agli agenti del Commissariato di Avezzano e della Divisione Anticrimine della Questura chiedendo l’adozione del provvedimento di ammonimento previsto dalla legge in materia di atti persecutori,  quale strumento per arginare il fenomeno dello stalking.

In particolare, la normativa vigente prevede l’adozione dell’ammonimento per tutti quei comportamenti fastidiosi che, pur non costituendo reato o costituendo reato procedibile a querela di parte, sconvolgono la vita della vittima portandola all’esasperazione, facendola sentire indifesa ed in costante pericolo di vita, costringendola a vivere prigioniera della paura.




Leggi anche

Lascia un commento