Mercato dell’auto: a ottobre le auto usate doppiano le nuove immatricolazioni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Secondo i dati ufficiali elaborati dall’ACI e relativi al mercato dell’automobile nel mese di ottobre, si evince un calo significativo delle prime immatricolazioni e un incremento vicino alla doppia cifra per l’acquisto di auto usate.

Le rilevazioni indicano come i passaggi di proprietà, al netto delle micro volture, durante il decimo mese del 2018 sono stati pari a 307.910, con un incremento mensile dell’8,8%, numeri che determinano oggi che ogni 100 vetture nuove vendute ne vengono acquistate 207 usate.

Ottobre è stato un mese che ha visto tornare al rialzo la quota delle automobili diesel, soprattutto quelle riguardanti il settore dell’usato, che fa registrare un +9,7%. Molte persone stanno sostituendo le proprie autovetture diesel immatricolate con normativa Euro 3 in favore di automobili a emissioni contenute, al fine di evitare i blocchi alla circolazione che ormai sono costantemente applicati a livello locale e regionale.

Il tema dell’inquinamento è salito alla ribalta nel corso di questo 2018, tanto che si annunciano nuovi scenari futuri con un potenziale accantonamento delle auto diesel in favore di soluzioni più ecologiche come l’ibrido o l’elettrico.

Queste politiche hanno portato sul mercato di vendita dell’usato un numero elevato di veicoli diesel, i quali hanno ancora una forte richiesta tra chi cerca un’auto usata per sé o per la famiglia.

L’ACI rileva come a oggi siano 16.900.000 le autovetture su cui pesano misure antismog introdotte da molte amministrazioni, un argomento delicato e che dovrà essere affrontato in maniera più completa per garantire una ragionevole sostituzione di tale parco mezzi.

Tra i veicoli più scelti dagli italiani, troviamo le city car usate, modelli compatti e agili che permettono di muoversi al meglio nelle grandi città, e che sono disponibili con interessanti promozioni di acquisto come quelle offerte da brumbrum, il primo rivenditore diretto online di automobili, che propone soluzioni di usato e chilometri zero dei migliori brand, che permettono di avere un’elevata comodità e un forte risparmio sul prezzo di acquisto.

Dai dati ACI è curioso notare come a gennaio le radiazioni maggiori riguardavano veicoli euro 2, ma nei mesi successivi, queste ultime, sono state sorpassate dalle automobili Euro 3, seguite dalle Euro 4.

Il dato che ha subito la maggior oscillazione al rialzo è sicuramente quello concernente i mezzi Euro 5 ed Euro 6, che hanno toccato il 12,2%, quota superiore a quello di Euro 0, 1 e non identificate, che insieme arrivano a poco meno dell’8%.

I dati sulla vendita di auto diesel usate si contrappone al trend negativo riguardante quelle di nuova immatricolazione. Quest’anno la flessione delle auto nuove fa segnare un pesante -27,5%.

Un mercato dell’auto destinato a cambiare profondamente nel corso dei prossimi tre anni, soprattutto per quanto riguarda le tipologie di motorizzazioni che saranno realizzate dalle case costruttrici. Il diesel andrà lentamente in declino come numero di vendita, quelli a benzina rimarranno quelli più economici e acquistabili da chi non percorre elevati chilometraggi annui, mentre sono in ascesa le auto ibride ed elettriche, con l’arrivo di nuovi modelli e di nuove case automobilistiche che dovrebbe permettere l’abbattimento degli elevati costi di acquisto.