Mc Donald’s ci riprova: presentato un nuovo progetto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ancora pochi mesi ed anche Avezzano potrebbe avere il suo Mc Donald’s. La società ha infatti presentato in Comune un nuovo progetto, in cui sono stati “recuperati” tutti gli impedimenti sollevati alla prima proposta.

Qualore arrivasse il via libera di tecnici e politici del Comune, il progetto potrebbe diventare realtà tra settembre ed ottobre.

La struttura sorgerà su via Roma. Ci sarà anche un Mc Drive, per i panini da asporto. L’intera operazione finanziaria è stata curata dall’imprenditore di Avezzano, Francesco Seritti.

Un progetto, quello della realizzazione del Mc Donald’s, che ha avuto un iter difficoltoso. A metà di gennaio, l’accordo con la società per azioni è infatti decaduto. Questo perché non era stato trovato un punto di incontro tra le parti a causa di alcuni impedimenti tecnici, tra cui la pericolosità dell’ingresso alla ex Superstrada, che avrebbe creato ingorghi.

Seritti si è fatto carico dell’operazione e ha “recuperato” il rapporto con il Mc Donald’s, che ha poi realizzato un nuovo progetto: l’imprenditore ha acquistato una servitù di passaggio all’interno della proprietà di “Poltrone e sofà” e raccolto 24 firme dei proprietari (tutti della famiglia avezzanese Tiburzi) delle terre che si trovano intorno al terreno in cui sorgerà la struttura. In 24 hanno dato il consenso alla realizzazione di una strada che sarà poi un giorno sicuramente comunale, che passa dietro lo stabile. Alla trattativa ha partecipato anche l’agenzia immobiliare di Francesca Antidormi.

A carico di Seritti sono anche tutte le opere di urbanizzazione da realizzare, mentre i lavori di realizzazione sono tutti a carico della Mc Donald’s come anche la scelta delle imprese costruttrici e del personale da assumere (si parla di una quarantina di persone).

A giorni il Suap (Sportello unico delle attività produttive) convocherà una nuova pre-conferenza di servizi, in cui sarà poi dato il via al passaggio in giunta. In caso di fumata bianca, i lavori potrebbero quindi partire già a fine giugno.




Lascia un commento