Maxi sequestro di marijuana nel Fucino. Il reportage nella fabbrica della droga



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Luco dei Marsi. Piante alte diversi metri nascoste in mezzo al campo di granoturco. Una enorme serra adibita a essiccatoio. Una vera e propria fabbrica della marijuana, nascosta a Strada 40, a Fucino.

E’ questo il maxi sequestro dei carabinieri della compagnia di Avezzano, al comando del capitano Enrico Valeri, che oggi ha visto impegnate decine di militari.

Nei guai sono finiti in due, un agricoltore di 45 anni del posto, Gianfranco Scipioni e la figlia 18enne della sua compagna, Veronica Casillo. A quest’ultima hanno trovato in cameretta un chilo e mezzo di droga. Il primo è carcere, la seconda ai domiciliari. Ai carabinieri ora spetterà stabilire se tutta quella droga sarebbe finita solo sul mercato della Marsica o se il “traffico” coinvolgesse anche altre Regioni. Il timore è che la droga arrivasse fino al Napoletano.

LEGGI ANCHE: Piantagione di droga record nel Fucino. I carabinieri sequestrano sei tonnellate di marijuana

Ecco i video realizzati all’arrivo dei carabinieri e le immagini delle piante che avrebbero fruttato un patrimonio di denaro. L’operazione non è ancora terminata e non si esclude che nelle prossime ore arriveranno nuovi provvedimenti.

L’inchiesta è coordinata dal pm della Procura della Repubblica di Avezzano, Roberto Savelli.

VIDEO

FOTO

 



Lascia un commento