L’orso prende casa tra Luco e Trasacco, nuove incursioni



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Trasacco – L’orso “prende casa” nel comprensorio trasaccano e continua a effettuare incursioni notturne, spingendosi fino alla periferia di Luco dei Marsi dove, nell’ultimo raid, ha fatto strage di galline in una casetta rurale sita nei pressi dell’anello Floridi, zona molto frequentata dagli sportivi.
In particolare però, il plantigrado pare prediligere Trasacco: ben cinque gli episodi che nei giorni scorsi hanno visto protagonista l’orso “confidente”.

Meno di una settimana fa G.T., residente in via Gobetti, si era trovata l’orso pressoché dinanzi all’uscio e, allertate le forze dell’ordine, era stata soccorsa con i familiari dai carabinieri forestali e le guardie del Parco; incontri ravvicinati con l’orso sono avvenuti nei giorni addietro, in ore serali e notturne, anche in via Chiaffino, dinanzi all’abitazione di un noto medico del posto, in via Baracca e in via San Martino, dove il plantigrado ha causato danni all’interno della proprietà di M.D.R., mentre un residente, L.B., ha segnalato l’avvistamento nel luogo in cui è presente anche il rifugio dell’orso, stando alle tracce rinvenute e alla valutazione del Responsabile della sorveglianza dell’ente Parco.

Immediata l’attivazione della comandante della polizia locale Titti Colangelo che, ricevute le segnalazioni, a tutela della pubblica incolumità, ha sollecitato l’intervento dell’Ente parco, affinché l’orso sia allontanato e collocato in area protetta. Nonostante la dimestichezza con l’argomento, il timore serpeggia tra gli abitanti, anche in considerazione del fatto che il plantigrado si è spinto all’interno di zone urbane molto frequentate. La Regione e il Parco hanno attuato diverse campagne di comunicazione per la corretta e serena convivenza con l’orso marsicano, specie protetta e tendenzialmente non aggressivo con l’uomo, salvo specifici casi.

Di seguito un link utile al riguardo:

Saper convivere con l’orso, consigli per una pacifica convivenza

 

 



Lascia un commento