Laura è una sognatrice guerriera nel nuovo romanzo della scrittrice avezzanese Roberta Bramante



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – In uscita a settembre il secondo libro della scrittrice di Avezzano Roberta Bramante, vincitrice di diversi premi nazionali.
Laura è una sognatrice guerriera nel nuovo romanzo della scrittrice avezzanese Roberta Bramante“Della vita un sogno”, edito dalla casa editrice romana Writers Editor, è la storia di Laura una sognatrice-guerriera che lotta contro le avversità della vita per realizzare ciò che desidera. La storia è un monito, un incoraggiamento a credere fino in fondo ai propri sogni.
Quando sale su un palcoscenico, Laura si sente alla stregua di una divinità, animata da una scintilla luminosa e rovente. Ha talento e passione. Anche se schiva e fisicamente esile, custodisce dentro l’involucro diafano del suo corpo, un grande sogno che la rende sicura e forte. Non ha dubbi riguardo al suo futuro, vuole imparare a recitare e diventare un’attrice.
Dall’Italia si trasferisce a Parigi, fin quando qualcosa di spiacevole interrompe bruscamente il suo sogno.

Roberta Bramante è nata ad Avezzano nel 1978 e attualmente vive a Roma.
Docente in ruolo di Filosofia e Storia, nel corso degli anni sviluppa la passione per la poesia, la scrittura  e il teatro.
Nel 1999 pubblica i suoi componimenti poetici nell’antologia: “Spazio Arte”; nel 2001 realizza uno spettacolo di poetronica: “Sorridi! Echelon ti spia”.
Nel 2004 si laurea in Filosofia e nel 2005 vince il concorso S.S.I.S. che le permette di entrare nel mondo dell’insegnamento. Nello stesso anno pubblica una sua poesia nell’antologia: “La Corda Civile”.
Nel 2015 è prima classificata al concorso letterario dell’agenzia letteraria Ponte di Carta e l’anno dopo pubblica una raccolta: “Le sembrava bello e altri racconti.”
Di recente, nel 2017 un suo racconto è scelto e pubblicato nell’antologia “Quando scoppiò la pace”. Nello stesso anno, un nuovo racconto vince il premio della critica al concorso Racconti-amo.
Nel 2018 una sua poesia è inserita nell’antologia: “Donne, parole che lasciano il segno”.
Infine, la sua prima favola viene pubblicata nella raccolta: “Favole e Fiabe” .




Lascia un commento