La Scrittrice Maria Assunta Oddi Celebra il primo Giorno Di Primavera con una Poesia



Oggi, 20 marzo, Primo Giorno di Primavera è il giorno, nello spettacolo naturale, della “Grande Bellezza” che riapre l’animo alla speranza. Dopo tanto dolore per la pandemia e la crisi in Ucraina, il fiorire delle gemme ci ricorda che siamo nati per riprendere il cammino riscoprendo nelle cose semplici le piccole gioie quotidiane. Come recitava una frase scritta da un pellegrino: “Le gambe ci portano per fortuna avanti ma il viaggio vero lo facciamo con gli occhi e con il cuore”. 

A voi lettori auguro di lasciarvi incantare sempre, nonostante la drammaticità del presente, dallo stupore  del primo fiore nella novella stagione.

Tra Le crepe

Tra le crepe del muro

Su un pugnetto 

Di terra 

Stamani

Son sbocciati leggiadri

Corimbi più bianchi

Di calle.

Un getto

Di fili d’erba

Spande un profumo

Di muschio

Che sa d’antico.

Su strade battute

Dal vento e dall’acqua

Dove i sassi cantano

Storie di tempi passati

La primavera è giunta 

Stamani.

E’ il mio cuore

Come un sasso

Aperto dal fiore.



Leggi anche