Home Attualità La scrittrice abruzzese Donatella Di Pietrantonio vincitrice del Premio Croce per la narrativa con il romanzo “L’età fragile”

La scrittrice abruzzese Donatella Di Pietrantonio vincitrice del Premio Croce per la narrativa con il romanzo “L’età fragile”

A+A-
Reset

Pescasseroli – La scrittrice abruzzese Donatella Di Pietrantonio, con il suo ultimo romanzo, “L’età fragile”, pubblicato da Einaudi, vince il Premio “Benedetto Croce” per la narrativa. Quest’opera aveva già vinto, solo poco tempo fa, l’undicesima edizione del Premio Strega Giovani, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento.

L’età fragile” racconta la storia di Amanda, una ragazza che, ai tempi del lockdown per il Covid, prende per un soffio uno degli ultimi treni e torna a casa, in quel paese vicino a Pescara da cui era scappata di corsa. A sua madre basta uno sguardo per capire che qualcosa in lei si è spento.

I primi tempi a Milano aveva le luci della città negli occhi, ora sembra che desideri soltanto scomparire, si chiude in camera e non parla quasi. Lucia, la madre, vorrebbe tenerla al riparo da tutto, anche a costo di soffocarla, ma c’è un segreto che non può nasconderle. Sotto il Dente del Lupo, su un terreno che appartiene alla loro famiglia e adesso fa gola agli speculatori edilizi, si vedono ancora i resti di un campeggio dove tanti anni prima è successo un fatto terribile.

Oltre alla Di Pietrantoni, il Premio Croce è stato assegnato a Massimo Teodori, “Antitotalitari d’Italia”, (Rubbettino), per la saggistica e a Giorgio Zanchini, “Esistono gli italiani”, (Rai libri).

necrologi marsica

Giovanni Di Felice

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi

Ultim'ora