Il vicesindaco di Pescina scrive il lieto fine dell’ultima “novella” su Silone: “Ripulita la tomba”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina. Si è fatto avanti da solo, ha chiesto scusa, ha spiegato che non si è reso conto di quello che stava facendo e ha ripulito tutto. E ha anche omaggiato la tomba di Ignazio Silone con un mazzo di fiori.

Ha avuto un lieto fine, la vicenda di Pescina, iniziata dalla pubblicazione su Facebook di alcune foto in cui si vedeva che la tomba di Silone era stata imbrattata con una bomboletta spray di colore nero. Qualcuno aveva disegnato le iniziali di una coppia con un cuore. A postare le immagini è stato il sindaco, Stefano Iulianella, che ha scatenato una serie di reazioni a catena oltre che di articoli di giornale.

Autore del gesto è un giovane della cittadina che, davanti al clamore mediatico suscitato dalla vicenda, ha capito di aver sbagliato e accompagnato dai suoi familiari ha subito rimediato all’accaduto. A raccontare il lieto fine è stato il vicesindaco Tiziano Iulianella, che ha messo fine anche alle polemiche che sono seguite sui social, richiamando alla calma e chiedendo uno “stop” ad un esagerato “linciaggio mediatico”.

Siamo certi, che il sommo Silone, sarebbe riuscito a raccontare anche questa storia nel migliore dei modi, investendo della giusta dignità ognuno dei protagonisti. Con il rispetto della verità e del buon senso.

Le parole del vice sindaco:

È palese il fatto che il gesto sia sbagliato ma lapidare un ragazzino su fb per una bravata non ha alcun senso. L’ avergli semplicemente parlato come un padre, facendogli capire l’entità dell’atto, ha sortito in lui, da subito, un pentimento profondo e la voglia di rimediare …e senza batter ciglio è salito! E non solo ha ripulito ma ha anche omaggiato il nostro grande scrittore con un mazzo di fiori, a dimostrazione di un sincero ravvedimento. Questo ragazzo oggi (ieri, ndr) mi ha dato una lezione di vita: tutti possiamo commettere errori più o meno gravi ma pochi come lui hanno il coraggio di ammetterlo e porvici rimedio. Educare è sempre meglio che condannare!

Il vicesindaco di Pescina scrive il lieto fine dell'ultima "novella" su Silone: "Ripulita la tomba" Il vicesindaco di Pescina scrive il lieto fine dell'ultima "novella" su Silone: "Ripulita la tomba"

Imbrattata la tomba di Silone, il sindaco lancia l’appello sui social: “Aiutateci a capire chi è stato”




Lascia un commento