Gaetano Iacobucci. Proposte per favorire il trasporto pubblico quale condizione per lo sviluppo delle zone interne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Al fine di favorire la mobilità dei cittadini in Abruzzo verso le regioni limitrofe bisogna costruire una rete di mezzi efficace ed efficiente che risponda a reali bisogni dei cittadini e poi  semplificare le procedure di accesso ai mezzi stessi.

In Abruzzo il servizio di trasporto pubblico viene garantito dal Trenitalia per il ferro e da TUA l’Azienda Pubblica Regionale per la gomma.

I servizi camminano ognuno per conto proprio, spesso in sovrapposizione , e spesso rispondono solo a logiche aziendali.

Per migliorare il servizio e renderlo veramente rispondente ai bisogni dei cittadini necessita fare un salto di qualità, alcune azioni che semplificano la vita dei fruitori del trasporto pubblico.

Le principali azioni che la regione in quanto soggetto regolatore deve mettere in essere sono:

  1. La integrazione dei Servizi ( Gomma-Treno)
  2. La integrazione tariffaria con un Biglietto Unico che dia la possibilità di viaggiare su entrambi i mezzi ovunque essi arrivano.
  3. Il piano degli orari e delle coincidenze, che eviti le sovrapposizioni e aumenta le occasioni di trasporto.

Un discorso a parte meritano le zone interne, dove il ruolo dei servizi diventa fondamentale per combattere lo spopolamento e garantirne la sopravvivenza .Colmare le distanze dai centri maggiori dove vengono erogati i servizi ( scuole, sanita ecc..) assume un costo a carico delle famiglie  in termini economici e di tempo spesso non sopportabili.

Al fine di mettere queste famiglie nelle stesse condizioni di chi vive nei centri maggiori e avere la stessa qualità dei servizi. La regione deve garantire prima di tutto un  trasporto pubblico efficiente e poi per i paesi di montagna l’abbonamento gratuito agli studenti e ai lavoratori.

In questo contesto diventa importante il collegamento delle zone interne con Roma, luogo  naturale di lavoro per molti cittadini abruzzesi, mantenendo e rafforzando il trasporto pubblico. In modo da rendere possibile l’integrazione   pure su Roma dei vettori e dei titoli di viaggio.

Importante rimane  l’accesso a Roma e il mantenimento del terminal di Tiburtina per il sistema su gomma e bene a ha fatto la regione ad insistere con il comune di Roma, su questa scelta vista l’importanza che il terminal  riveste anche per l’interscambio con i treni sulla stazione di Roma Tiburtina.