Frutta in strada e tra lo smog: protesta dei cittadini



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Frutta in strada e tra lo smog. La protesta arriva da molti cittadini che si sono rivolti ad Augusto Di Bastiano, responsabile dello sportello, che le ha inoltrate direttamente al Primo Cittadino Gianni Di Pangrazio.

“Signor Sindaco ,giornalmente mi arrivano segnalazioni riguardanti le cassette della frutta e della verdura che occupano i marciapiedi,si vedono cassette accatastate sui marciapiedi e spesso anche su la sede stradale antistante il negozio”.

“Negozi sempre aperti di giorno e di notte e tutti regolarmente con le cassette di frutta e verdura accatastate fuori dall’esercizio; quasi sempre esposte al sole o al cattivo tempo, agli scappamenti delle auto. E poi i camion di merce che scaricano tonnellate di frutta e verdura a qualsiasi ora del giorno in barba ai regolamenti e al codice della strada”.

“La frutta esposta a terra desta preoccupazione e quello che preoccupa di più è di capire a cosa si va incontro sfidando ogni norma igienico-sanitaria. Queste enormi cataste di frutta e verdura oltre che al sole spesso sono lì fuori anche quando piove, al massimo un ombrellino o una tenda provano a limitare i danni”.




Lascia un commento