Aggressione alla stazione. Il marocchino: “Gli ho dato solo uno schiaffo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sarà interrogato questa mattina da Gip del Tribunale di Avezzano, Maria ProiaMaaloun Jawad, il marocchino di 34 anni sottoposto a fermo giudiziario perchè accusato dell’aggressione ai danni di Domenico Massimiani.

Secondo quanto riferito dal marocchino, quella mattina lui avrebbe colpito solo con uno schiaffo Massimiani dopo che quest’ultimo lo aveva insultato in Piazza Matteotti. Cadendo, l’avezzanese avrebbe sbattuto la testa. A quel punto, il marocchino sarebbe tornato a casa mentre Massimiani sarebbe andato in ospedale per le cure del caso.

Secondo la difesa, rappresentata dagli avvocati Sandro Gallese e Carlo Lucci, le ferite riportate Massimiani non sarebbe compatibili con quelle con cui è entrato in ospedale. L’avezzanese, nei giorni scorsi, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed è in coma.

Maaloun Jawad, al momento, è in stato di fermo giudiziario ed è stato trasferito in carcere per evitare che possa fuggire: al termine dell’interrogatorio previsto per oggi alle 11, il Gip deciderà in merito alla misura cautelare.

 




Lascia un commento