Firmato il protocollo d’intesa sulla ferrovia Roma Pescara, il sindaco Giovagnorio chiede a Marsilio di riprendere il tema della soppressione dei passaggi a livello marsicani



Tagliacozzo – Dopo la conferenza stampa del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, il sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, ha indirizzato una lettera aperta al Presidente per esprimere la sua soddisfazione sul protocollo d’intesa firmato, sottolineando come, per la prima volta, a suo dire, un Presidente di Regione mostri un concreto interesse per le problematiche inerenti la ferrovia Roma – Pescara.

Per il sindaco di Tagliacozzo le parole pronunciate da Marsilio in conferenza stampa, esprimono ciò che i pendolari hanno sempre cercato di rappresentare alle varie amministrazioni che si sono avvicendate alla guida della Regione Abruzzo. A tal proposito fa riferimento a un convegno sul tema, tenuto al Teatro Talia nel 2011 con l’allora sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in cui si parlò dei vantaggi che sarebbero scaturiti dalla realizzazione del progetto di velocizzazione dell’intera linea.  

Giovagnorio chiede a Marsilio di tener conto del grande progetto di soppressione dei passaggi a livello ferroviari sull’intero territorio nazionale previsto da RFI, in cui rientrano i comuni di Tagliacozzo, Scurcola, Avezzano, Celano e Aielli.

Il Sindaco ricorda che già nel mese di ottobre 2019 si svolse una riunione in Regione con la presenza di tutte le parti coinvolte, compresi i sindaci dei comuni interessati, ai quali RFI illustrò uno studio di fattibilità. L’auspicio del sindaco è che la Regione riannodi i fili della proposta di RFI potendo contare sulla massima collaborazione di tutti i sindaci dei comuni coinvolti. 

Per Giovagnorio, la soppressione dei 29 passaggi a livello ferroviari che insistono sulla tratta Marsicana della Roma – Pescara, oltre che aumentare la sicurezza dei cittadini, concorrerebbe ad abbattere ulteriormente i tempi di percorrenza dei convogli, di circa 15 minuti.