Escursionista tratto in salvo dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza con elicottero del Corpo Volpe 115



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila. Mercoledì 19 luglio, poco dopo le ore 14.30, è arrivata tramite numero verde “117”, una richiesta di aiuto da un escursionista in difficoltà nei pressi della cima di monte Amaro sul massiccio della Majella.

L’uomo, di 43 anni, dopo aver raggiunto la predetta cima, mentre scendeva verso valle, disorientato perdeva il sentiero del rientro finendo in una zona particolarmente impervia, che gli impediva di proseguire. In grave difficoltà, poiché disidratato ed in stato di shock, richiedeva l’intervento dei soccorsi.

Con l’ausilio dell’elicottero “Volpe 115”, decollato dalla Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pescara, una squadra di tecnici del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza veniva elitrasportata in quota dove, grazie anche all’ausilio degli apparati G.P.S. individuava il malcapitato. I finanzieri dopo averlo raggiunto, lo hanno tranquillizzato e rifocillato.

Valutate le buone condizioni di salute, lo hanno recuperato tramite l’elicottero del Corpo con a bordo il tecnico di elisoccorso della Guardia di Finanza.

 

PERSONALE IMPIEGATO
n.3 militari del Soccorso Alpino della G. di F. di Roccaraso;
n.3 militari della Sezione Aerea della G.di F. di Pescara;

MEZZI IMPIEGATI
n.1 elicottero NH 500 della Sezione Aerea della G.di F.di Pescara;
n.1 auto-canile Isuzu D-Max della Guardia di Finanza;

 




Lascia un commento